Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Realmonte

Covid, "focolaio" maltese: in isolamento anche chi ha accompagnato i ragazzi a casa

L'uomo, che guidava un furgone, sarà sottoposto a tampone e si trova presso la propria abitazione: si cerca di risalire agli spostamenti dei giovani poi risultati positivi

Il vero e proprio "focolaio" connesso alla vacanza svolta da un gruppo di ragazzi a Malta rischia di allargarsi. Se, come abbiamo raccontato, sette empedoclini, un agrigentino e un favarese sono risultati positivi ai controlli antiCovid dopo essere stati in vacanza sull'isola dei Templari, adesso le attività di verifica e il lavoro finalizzato ad arginare ogni rischio contagio si stanno allargando a macchia d'olio come da prassi.

L'obiettivo è, infatti, quello di comprendere chi sia entrato in contatto con i giovani non appena questi hanno rimesso piede in Sicilia, in modo da  effettuare altri controlli ed evitare che vi siano dei casi non censiti, possibilità ancora più rischiosa se si pensa al fato che questi potrebbero essere non sintomatici, quindi non rilevabili con semplici controlli della temperatura.

Vanno in vacanza a Malta e tornano con il Coronavirus. si aggrava il bilancio

In quest'ottica va un provvedimento firmato dall'Asp di Agrigento e trasformato in ordinanza da parte del Comune di Realmonte, che ha disposto la quarantena con isolamento fiduciario e la sorveglianza attiva nei confronti di un uomo che, è stato accertato, "si è trovato in ambiente chiuso,
alla guida del mezzo che trasportava sei persone provenienti da Malta, tre dei quali sono risultate positive al CoViD-19, nel percorso dall’aeroporto di Catania ai comuni di Agrigento e Porto Empedocle".

Insomma, era al volante del mezzo che ha riaccompagnato a casa alcuni dei ragazzi partiti per Malta e si sospetta (è stato già realizzato il tampone, si attende l'esito) che possa essere stato esposto al contagio. Le questioni da chiarire adesso sono numerose: nel caso l'uomo risulti essere positivo, quante altre persone hanno viaggiato con lui? Hanno usato la mascherina? Il mezzo è stato sanificato dopo il trasporto della comitiva? Quante persone sono state potenzialmente esposte al contagio? Tutti interrogativi a cui dovranno dare una risposta gli organi competenti.

Torna dalle vacanze in Croazia e si sottopone a tampone: donna positiva al Covid-19

Certo è che la situazione, nel suo complesso, preoccupa e non poco. "Alcuni dei ragazzi risultati positivi - dice il sindaco di Realmonte Calogero Zicari - hanno tra l’altro frequentato i luoghi della movida empedoclina e chissà quali altre località dopo il rientro in paese il rischio di un possibile coinvolgimento di altre persone è perciò reale. Per quanto ci riguarda - continua - stiamo monitorando con molta attenzione il possibile coinvolgimento dei cittadini di questo comune a causa delle implicazione che la vicenda ha prodotto. Al momento non ci sono cittadini di Realmonte positivi al virus e si sta procedendo con i dovuti accertamenti, dietro opportune indicazioni dettate dalle autorità sanitarie, con le quali il sottoscritto è in costante contatto, per monitorare la situazione e svolgere tutti gli accertamenti che il caso richiede".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, "focolaio" maltese: in isolamento anche chi ha accompagnato i ragazzi a casa

AgrigentoNotizie è in caricamento