"Forzano cancello e rubano cavi elettrici da magazzino", rischio prescrizione per il Covid-19

Nuovo rinvio, legato all'emergenza Coronavirus, del processo a carico di Angelo Sirone, 47 anni e Salvatore Paraninfo, 32 anni

Si intrufolano all'interno di un magazzino e lo svaligiano. Il nuovo rinvio legato all'emergenza Coronavirus rischia, però, di far cadere le accuse in prescrizione.

L'ultima udienza, in programma davanti al giudice Katia La Barbera, è stata rinviata al 28 ottobre, a distanza di oltre sette anni e mezzo dai due furti - avvenuti il 18 e il 19 febbraio del 2013 - in contrada San Michele - Pozzo Gradiglia. 

Il processo è quello a carico di Angelo Sirone, 47 anni e Salvatore Paraninfo, 32 anni. I due imputati (difesi dagli avvocati Angelo Benvenuto e Giuseppe Glicerio) sono accusati di avere messo a segno, insieme a una terza persona, un furto, entrando, per due giorni consecutivi, all'interno di un magazzino, dopo avere danneggiato il cancello di ingresso, e portando via numerosi cavi elettrici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ultima udienza è stata rinviata per l'emergenza Coronavirus ma lo slittamento, considerato anche che i termini dal 12 maggio non saranno più sospesi, rischia di far prescrivere le accuse. Il dibattimento, peraltro, è arrivato alle battute iniziali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vendesi villa da sogno", casa Modugno a Lampedusa potrà essere acquistata

  • I contagi da Covid-19 continuano ad aumentare, firmata l'ordinanza: ecco tutti i nuovi divieti

  • A 214 km orari sulla statale 640, raffica di multe per l'elevata velocità e per uso del cellulare

  • Boom di contagi da Covid-19 ad Aragona, i genitori: "Prima la salute dei nostri figli, scuole chiuse subito"

  • Coronavirus, 7 nuovi casi: 3 ad Aragona, 2 a Sciacca, 1 ad Agrigento e a Palma

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona e tamponi positivi anche a Licata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento