La "Sea Watch3" è stata sequestrata, prefetto pronto ad elevare le sanzioni

Caputo: "Attendo, da un momento all'altro, la relata di notifica del provvedimento della Guardia di finanza. Il decreto Sicurezza bis prevede una sanzione da 10 mila euro a 50 mila euro sia per il comandante della nave che per il proprietario e l'armatore. Valuterò non appena avrò il provvedimento delle Fiamme gialle"

Il prefetto di Agrigento, Dario Caputo

"Attendo, da un momento all'altro, la relata di notifica del provvedimento della Guardia di finanza. Il decreto Sicurezza bis prevede una sanzione da 10 mila euro a 50 mila euro sia per il comandante della nave che per il proprietario e l'armatore. Valuterò non appena avrò il provvedimento delle Fiamme gialle". Lo dice il prefetto di Agrigento, Dario Caputo, in merito alla "Sea Watch3".

"Ha speronato e quasi schiacciato la motovedetta della Gdf": ecco le accuse al comandante della Sea Watch3

"Sono sulla linea d'azione del decreto Sicurezza bis e del Viminale - ha aggiunto il prefetto Caputo - . E' una situazione molto delicata perché si è, adesso, sovrapposta anche l'inchiesta penale". 

Il ministro dell'Interno Salvini: "Ha messo a rischio la vita dei finanzieri"

Per la Sea Watch3, grazie al dl Sicurezza bis, scatteranno il sequestro amministrativo e una sanzione pecuniaria da 20mila euro che, in caso non venisse pagata nei termini, potrà arrivare fino a 50mila euro. Questo è quanto veniva reso noto, stamattina, da fonti del Viminale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Sea Watch attracca a Lampedusa, la capitana Carola arrestata dalla Finanza

La "Sea Watch3" - prescindendo dal decreto legge "Sicurezza bis" che stabilisce il sequestro amministrativo, ad opera del prefetto, in caso di "recidiva"  - è già sotto sequestro probatorio realizzato dalla Guardia di finanza. Sequestro che dovrà essere, naturalmente, convalidato. Impossibile, secondo quanto si apprende, per il prefetto di Agrigento procedere al sequestro amministrativo previsto dal dl Sicurezza bis e non soltanto perché appunto la nave della Ong tedesca è già sotto sequestro, ma perché il decreto legge Sicurezza bis prevede, per fare scattare il sequestro amministrativo, la recidiva. Ma il decreto legge è entrato il 15 giugno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento