Cronaca

Sbarca a Lampedusa ed ha una crisi glicemica: 16enne ha rischiato il coma

L'adolescente viene tenuto sotto osservazione al Poliambulatorio, faceva parte del gruppo di 37 tunisini approdati stamani. Mentre sono ancora in stato la Open Arms e l'Ocean Viking, nel Mediterraneo si teme una nuova tragedia

Un ragazzo di 16 anni, sbarcato stamani a Lampedusa, assieme ad altri 36 tunisini, è tenuto sotto costante osservazione nel Poliambulatorio per una grave crisi glicemica. I medici lo hanno stabilizzato, ma ha rischiato grosso: ha rischiato il coma. Il minore aveva infatti, un tasso di glicemia di molto superiore alla norma. L'adolescente è da sei ore nella struttura.

Non si arrestano i piccoli sbarchi sulla costa, 63 i migranti arrivati in 12 ore

C'è chi arriva autonomamente - come nel caso dei 16 tunisini stanotte e dei 37 stamattina - e chi resta, l'Open Arms con 107 extracomunitari a bordo, davanti cala Francese, in attesa di direttive sul da farsi. Ma c'è anche chi rimane, e da giorni e giorni ormai, in acque internazionali, fra Malta e Linosa. E' l'Ocean Viking, con a bordo 356 nordafricani, che attende l'indicazione di un porto sicuro. Nelle ultime ore, Sos Mediterranee ha pubblicato, su Twitter, un video di uno dei soccorritori che una settimana fa ha visto e recuperato un gommone con 105 persone. "Ero di turno sul ponte con il binocolo - racconta
Antonin - quando ho iniziato a vedere una forma sfuocata all'orizzonte. Sembrava un'imbarcazione di qualche tipo. Da lontano, con il riflesso del sole sull'acqua, non era molto chiaro cosa fosse. Ho controllato il radar, non ho visto nulla. Ho controllato l'Ais che riceve la posizione delle navi commerciali nelle vicinanze, non ho visto nulla. Dopo 15 minuti mi sono accorto che era un gommone con un centinaio di persone a bordo - continua -. Abbiamo iniziato a distribuire i giubbotti di salvataggio alle persone a bordo. Erano abbastanza agitati. Mentre li distribuivamo uno dei tubolari del gommone è esploso, circa 56 persone sono finite in acqua. Per fortuna indossavano i giubbotti di salvataggio. Poteva essere una tragedia".

Carmina contro Salvini: "Più che impedire lo sbarco, si pensi ad un freno all'emorragia dei nostri giovani"

Quella che si teme possa essersi verificata, ancora una volta, nel Mediterraneo. "Un pescatore ci ha riferito di una barca capovolta davanti alle coste della Libia. Ha detto di aver salvato tre persone ed aver visto molti cadaveri. I superstiti hanno detto che a bordo c'erano più di cento persone. In questo momento non siamo in grado di verificare questa informazione, ma temiamo sia avvenuta un'altra tragedia di massa" - ha scritto su Twitter Alarm Phone, il servizio di supporto a coloro che si trovano in difficoltà nel Mediterraneo nel tentativo di arrivare in Europa.

Il governo spagnolo contro l'Open Arms: "Potevano andare a Malta e non lo hanno voluto fare"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbarca a Lampedusa ed ha una crisi glicemica: 16enne ha rischiato il coma

AgrigentoNotizie è in caricamento