Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Lampedusa e Linosa

Migranti a spasso a molo Madonnina e a Porta d'Europa : salgono a 21 gli sbarchi

Concluso l'imbarco di 302 ospiti dell'hotspot sulla nave quarantena Azzurra. Secondo le disposizioni della Prefettura di Agrigento, che procede in sinergia con il ministero, 300 verranno trasferiti a Crotone e due resteranno sull'imbarcazione perché risultati positivi al Covid-19

Ore 20,12. Diciannove tunisini, fra cui due donne, sono stati bloccati dai militari della tenenza della Guardia di finanza nel piazzale di Porta d'Europa. I migranti erano appena sbarcati da un barchino di 6 metri che avevano abbandonato nella cala sottostante. E' il ventunesimo sbarco della giornata su Lampedusa.

Ore 19,40. Tredici tunisini, fra cui 3 donne e un minore, sono stati rintracciati dai carabinieri della stazione di Lampedusa sul molo Madonnina. Il gruppo era appena giunto sulla costa con una imbarcazione di legno di 6 metri che è stata sequestrata. Concluso, intanto, l'imbarco di 302 ospiti dell'hotspot sulla nave quarantena Azzurra. Secondo le disposizioni della Prefettura di Agrigento, che procede in sinergia con il ministero, 300 verranno trasferiti a Crotone e due resteranno sull'imbarcazione perché risultati positivi al Covid-19.

Ore 17,50. Un barchino di 5 metri - ed è il diciannovesimo della giornata - è stato agganciato nelle acque antistanti di Lampedusa dalla nave Vitali della Guardia di finanza. Nove i migranti a bordo, di cui due donne e 5 minori. Due uomini sono risultati essere libici, luogo da dove sarebbe salpata l'imbarcazione. Anche loro, dopo un primo triage sanitario su molo Favarolo, sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola.

Ore 16,07. Altri 4 sbarchi, con complessivi 77 tunisini, si sono registrati su Lampedusa che, dalla mezzanotte, arriva ad un totale di 18 approdi con 305 persone. Fra gli ultimi soccorsi, la Guardia costiera ha ha agganciato un'imbarcazione in legno di circa 6 metri con a bordo 15 tunisini, tra cui 2 donne e 8 minori. Tre i barchini che invece sono stati avvistati e bloccati fra un miglio dalla spiaggia dell'Isola dei Conigli e quasi sotto costa. Su una "carretta" c'erano 20 tunisini, fra cui 2 donne e 4 minori; sulla seconda 22 tunisini, fra cui 1 donna e 3 minori e sulla terza 20 tunisini, tra cui una donna. Le quattro imbarcazioni risultano essere salpate dai porti di Djerba, Sfax e Chebba.

Ore 15,55. Trecento dei migranti, sbarcati negli scorsi giorni e ospiti dell'hotspot, stanno per essere imbarcati sulla nave quarantena Azzurra che è tornata in rada di Lampedusa. Per le prossime ore, non appena arriveranno gli esiti dei tamponi rapidi per diagnosticare il Covid e saranno ultimate le procedure di identificazione ad opera di polizia Scientifica e Squadra Mobile, verranno imbarcati altri 150 migranti sulla nave quarantena Adriatico. A pianificare i trasferimenti è la prefettura di Agrigento che sta ancora cercando altre soluzioni per alleggerire l'hotspot dove si trovano 1349 persone.

Ore 12,40. Altri due sbarchi, arrivando a un totale di 14 dalla mezzanotte, a Lampedusa. I militari della tenenza della Guardia di finanza hanno intercettato, nei pressi di molo Madonnina, 25 tunisini fra cui 3 minori. Erano appena giunti con un'imbarcazione di 7 metri. A 12 miglia dalla costa, una motovedetta delle Fiamme gialle ha invece agganciato una barca di 6 metri con a bordo 18 tunisini, fra cui una donna e 6 minori.

Nel frattempo, sono stati trasferiti a molo Favarolo prima e all'hotspot dopo i 19 migranti che i carabinieri di Linosa hanno bloccato subito dopo lo sbarco a Pozzolana di Ponente. Il gruppetto è stato trasferito a Lampedusa con la lancia N801 dell'Arma.

Ore 9,32. Dodici barchini, con un totale di 178 migranti, a partire dalla mezzanotte, sono stati intercettati e bloccati nelle acque antistanti a Lampedusa. Uno degli approdi si è registrato a Pozzolana di Ponente, a Linosa, dove i carabinieri sono riusciti, non appena è scattato l'allarme, a rintracciare 12 tunisini. Un barchino con 14 subsahariani è stato bloccato da una motovedetta della Guardia di finanza a circa un miglio e mezzo dall'isola. La stessa unità ha intercettato poco dopo altre 6 imbarcazioni con a bordo rispettivamente 17, 15, 16, 15, 14 e 14 migranti. Poco prima dell'alba, le Fiamme gialle hanno fatto sbarcare al molo Favaloro 61 migranti, tra cui 2 donne: viaggiavano su 4 imbarcazioni. Tra loro anche una donna e 6 minori.

Ieri, per l'intera giornata, si sono registrati invece 27 "eventi" con un totale di 735 persone. L'hotspot è inevitabilmente in ginocchio. Per oggi è atteso l'arrivo nelle acque antistanti a Lampedusa di due navi quarantena: l'Adriatico e l'Azzurra.

Ore d'inferno a Lampedusa: 13 sbarchi da mezzanotte, hotspot in "ginocchio"

Sono 1306 i migranti ospiti dell'hotspot di Lampedusa. Una struttura che potrebbe ospitare 250 persone e che negli ultimi tre giorni, a causa della raffica di approdi, s'è ritrovata di nuovo in tilt, nonostante i trasferimenti disposti dalla Prefettura di Agrigento.

Ieri, con il traghetto di linea per Porto Empedocle, sono stati trasferiti minori; con la nave della Guardia costiera sono stati poi spostati a Pozzallo altri 170 migranti che sono stati poi collocati nel centro d'accoglienza di Caltanissetta e infine, con il traghetto della sera, sono stati trasferiti altri 80 migranti che devono raggiungere Crotone.

Per oggi, la Prefettura sta organizzando - è ancora tutto in fase di definizione - lo spostamento, con nave quarantena, di 300 ospiti dell'hotspot a Crotone e l'imbarco di 80 migranti sulla nave quarantena Cossyra.

(Aggiornato alle ore 19,55)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti a spasso a molo Madonnina e a Porta d'Europa : salgono a 21 gli sbarchi

AgrigentoNotizie è in caricamento