rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Controlli dei militari dell'Arma / Licata

Bruciano cavi elettrici per separarli dal rame e scappano all'arrivo dei carabinieri: denunciati 4 minorenni

I titoli di reato contestati ai giovanissimi sono: combustione illecita di rifiuti speciali e resistenza a pubblico ufficiale

Combustione illecita di rifiuti speciali e resistenza a pubblico ufficiale. E' per questo titolo di reato che 4 minorenni di Licata sono stati deferiti alla procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Palermo. I ragazzi sono stati sorpresi mentre bruciavano un ammasso di cavi elettrici. Uno soltanto lo scopo: separarli dalla plastica e riuscire a ricavarne il rane. 

A procedere sono stati i carabinieri di Licata, con il supporto operativo di un assetto dello squadrone Eliportato militari dell'Arma Cacciatori di Sicilia. Proprio questi ultimi, nell’ambito del supporto operativo alla compagnia, finalizzato al contrasto della criminalità, soprattutto nelle zone rurali più impervie e impraticabili del territorio, hanno notato, a distanza, una colonna di fumo nero. Per tale motivo, attuando mirata attività di ricognizione, hanno individuato in contrada Mintina gli autori del rogo. I minorenni, alla vista dei militari, hanno tentato di fuggire a piedi e a bordo di un’autovettura, venendo però, inevitabilmente, bloccati.     

L’area interessata e il materiale rinvenuto sono stati posti sotto sequestro, come disposto dall’autorità giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciano cavi elettrici per separarli dal rame e scappano all'arrivo dei carabinieri: denunciati 4 minorenni

AgrigentoNotizie è in caricamento