Abitazioni a secco a causa di un guasto, la Forestale aiuta le famiglie

E' accaduto ieri a Cammarata, case rifornite con 57mila litri di acqua potabile

Il centro abitato di Cammarata resta a secco a causa di una rottura idrica, scendono in campo gli uomini del Corpo forestale.

E' accaduto ieri nella piccola comunità montana, dove un guasto al sistema di rifornimento dell'acqua potabile ha lasciato senz'acqua tutto il centro abitato, con le gravi conseguenze immaginabili per gli abitanti. Gli uomini del distaccamento di Cammarata, quindi, hanno provveduto a rifornire con circa 57mila litri di acqua le abitazioni rimaste all'asciutto, evitando il totale collasso del servizio, nonostante la cronaca carenza di risorse umane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento