rotate-mobile
La decisione

Denunciati per aver diffuso la foto di chi abbandonava rifiuti: "non doversi procedere" per Firetto e Di Giovanni

Ad agire legalmente era stato un avvocato che si era riconosciuto in quelle immagini e si era sentito diffamato, oltre ad aver ritenuto che fosse stata violata la sua privacy

La sua foto, col volto oscurato e la targa dell'auto non visibile, era stata diffusa sul profilo Facebook ufficiale dell'allora sindaco Calogero Firetto: l'accusa era che avesse lanciato dei rifiuti per strada, nei pressi di Fondacazzo. Lui, un avvocato - figlio anche di un dipendente comunale - aveva ritenuto di essere facilmente riconoscibile negli scatti, e aveva denunciato l'ex sindaco e l'allora comandante della Polizia locale. Adesso la Seconda sezione penale del tribunale di Agrigento ha chiuso la vicenda.

I fatti risalgono al marzo del 2018 e il rinvio a giudizio dei due era arrivato quasi un anno e mezzo dopo per i reati di diffamazione aggravata e trattamento illecito dei dati personali con le aggravanti di l'abuso dei poteri inerenti la funzione pubblica e l'avere commesso il fatto "con il mezzo di pubblicità costituito da Facebook". 

Adesso la decisione del non doversi procedere per i due coinvolti. Una vicenda che fece scalpore soprattutto perché pareva andasse a limitare nei fatti la possibilità per i primi cittadini di usare le foto dei sanzionati per l'abbandono di rifiuti (anche se opportunamente censurate) per scoraggiare nuovi episodi di incivilità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciati per aver diffuso la foto di chi abbandonava rifiuti: "non doversi procedere" per Firetto e Di Giovanni

AgrigentoNotizie è in caricamento