rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
L'emergenza / Favara

L'escalation di criminalità, il sindaco in vista del comitato per l'ordine e sicurezza: "Favara ha solo bisogno di cure"

A gridare di "voler voltare pagina" anche alcuni consiglieri: "La situazione se lasciata così come è, può solo degenerare"

"Domattina sono stato convocato dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per discutere della situazione di Favara. Chiederemo, dove possibile, un’attenzione straordinaria verso le emergenze del nostro paese. Accolgo, e faccio mio, l’appello diffuso dal colonnello Vittorio Stingo sulla necessità che i cittadini collaborino denunciando i reati e i comportamenti contro la collettività: è quello che auspichiamo e che invitiamo a fare ogni giorno nella consapevolezza che solo un patto di fiducia tra le istituzioni e i cittadini può consentire di superare l’attuale stato di cose". Lo ha detto il sindaco di Favara, Antonio Palumbo, che, ieri, dopo l'omicidio del cardiologo Gaetano Amato e dopo che l'auto di un imprenditore edile era stata centrata da un colpo di pistola, aveva reclamato, e a gran voce, la presenza dello Stato. 

Furti, incendi, pistolettate alle auto e omicidio, il colonnello Stingo: "Lo Stato c'è, ma serve la collaborazione dei cittadini"

"Favara non è solo criminalità, violenza e degrado, ha solo bisogno delle cure di tutti per tornare a brillare" - ha precisato e concluso Palumbo - . 

Omicidio a Favara, paziente estrae la pistola e uccide cardiologo nel suo studio: firmato l'arresto

Colpi di pistola contro l'auto e la saracinesca del garage: intimidito imprenditore edile

Ad associarsi al grido di dolore e alla richiesta di presenza dello Stato a Favara, fatta già ieri dal sindaco Palumbo, sono i consiglieri comunali Pasquale Cucchiara, Angelo Airò Farulla, Salvatore Bellavia e Gerlando Nobile. "I cittadini onesti che, per fortuna sono tanti, sono preoccupati dell’escalation di illegalità che ha colpito e colpisce questa città ferita che chiede, in punta di piedi, solo più protezione e legalità allo Stato. L’appello lanciato dall’amministrazione comunale ha sortito gli effetti sperati: non a caso, domani in Prefettura di Agrigento si terrà il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Questo tavolo rappresenta una speranza, una tappa fondamentale per iniziare quella transizione che deve necessariamente portare la nostra città ad essere compiutamente Sicilia, Italia e Europa - hanno scritto i consiglieri - . Il resto della storia non spetta a noi scriverla. A noi spetta metterci a fianco del sindaco e della città e con loro invocare maggiore presenza dello Stato. A noi spetta gridare che vogliamo girare pagina e lo stiamo facendo adesso come nel passato. Lo facciamo per nostro conto e per conto dei cittadini impauriti e preoccupati per una situazione che lasciata così come è, può solo degenerare".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'escalation di criminalità, il sindaco in vista del comitato per l'ordine e sicurezza: "Favara ha solo bisogno di cure"

AgrigentoNotizie è in caricamento