rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Movida / Canicattì

Musica sfonda timpani in due locali, discoteca abusiva in un bar ed ubriachi: denunce e multe per la notte di Halloween

I carabinieri sono intervenuti anche per far spegnere gli impianti stereo in un esercizio dove, superato l'orario di chiusura imposto dal sindaco, il titolare si rifiutava di stoppare lo spettacolo

Hanno trovato, all'interno di un bar, una discoteca abusiva: all'arrivo dei carabinieri c'erano più di 100 giovani che ballavano - era in corso un deejay set - in strada. Il titolare del locale della movida è stato denunciato alla Procura per aver organizzato un pubblico spettacolo senza la necessaria licenza di pubblica sicurezza. In altri due locali della movida, grazie all'ausilio dell'Arpa, sono state accertate emissioni sonore fuori dalla norma e ai gestori sono state fatte sanzioni di 1.500 euro a testa.

Ma i carabinieri sono intervenuti anche in un'altra discoteca, in pieno centro di Canicattì, il cui gestore - nonostante fosse stato superato l'orario di chiusura imposto con ordinanza sindacale - si rifiutava di spegnere la musica. E per evitare asseriti disordini è stata necessaria una complicata mediazione condotta dai militari. Soltanto in questa maniera le centinaia di giovani che affollavano il locale hanno lasciato il locale in tutta sicurezza.

E' notevole il bilancio dei controlli svolti dai carabinieri della compagnia di Canicattì durante la notte di Halloween. Un servizio straordinario di controllo del territorio, coordinato dal comando provinciale di Agrigento, che ha fatto impiegare numerose pattuglie con l'obiettivo di controllare la movida canicattinese. E proprio a Canicattì, nella notte di Halloween, si sono recati anche giovani provenienti da Caltanissetta, San Cataldo, Delia, Sommatino, Licata e Ravanusa. Sono state 56 le vetture controllate e più di 100 le persone identificate. I carabinieri hanno contestato violazioni del codice della strada con sanzioni per un valore complessivo superiore ai 1.000 euro. Due automobilisti sono stati trovati alla guida sotto l’effetto dell’abuso di sostanze alcoliche: sottoposti all’esame dell'etilometro avevano valori superiori a 1,20 mg/litro. Oltra alla denuncia per guida in stato d'ebbrezza, ad entrambi è stata ritirata la patente di guida.

Sono stati, poi, appunto, ispezionati tutti i locali aperti nel centro. Controlli mirati a verificare il rispetto delle condizioni di sicurezza per gli avventori. Verifiche indirizzate anche dalla diffusa condivisione sui social network delle immagini che mostrano come, negli ultimi fine settimana, alcuni locali del centro di Canicattì siano stati trasformati in vere e proprie discoteche a cielo aperto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica sfonda timpani in due locali, discoteca abusiva in un bar ed ubriachi: denunce e multe per la notte di Halloween

AgrigentoNotizie è in caricamento