Lunedì, 22 Luglio 2024
Ambiente / Lampedusa e Linosa

Crisi climatica, con il progetto Pro-Icos_Med Lampedusa è al centro dell'Europa

Un tassello importante per le strategie di monitoraggio sempre più efficaci per lo studio dei cambiamenti in atto

Lampedusa è al centro dell'Europa per lo studio e il monitoraggio dell'ambiente e della crisi climatica in atto: grazie al progetto Pro Icos_Med, coordinato dal Consiglio nazionale delle Ricerche e al quale partecipano anche Enea e Crea, è stata potenziata soprattutto nel Sud Italia la rete europea di osservatori Icos, distribuita in 16 Paesi e che coinvolge più di 500 ricercatori. La rete italiana si compone attualmente di 19 stazioni, che raccolgono misurazioni e dati necessari per comprendere quanto le attività dell'uomo stiano influenzando il clima, ed il suo potenziamento è stato finanziato dal ministero dell'Università e della Ricerca.

"Il progetto Pro-Icos_Med aggiunge un tassello importante nella messa a punto di strategie di monitoraggio sempre più efficaci per lo studio del clima e dei cambiamenti in atto", dice la presidente del Cnr Maria Chiara Carrozza, intervenuta all'evento organizzato a Lampedusa dall'Istituto di Ricerca sugli Ecosistemi Terrestri del Cnr, in programma fino all'8 giugno. "Non solo perché ha permesso di potenziare le infrastrutture nazionali - aggiunge Carrozza - ma anche e soprattutto per le future connessioni con l'infrastruttura di
ricerca europea e con le componenti italiane di altre infrastrutture ambientali". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi climatica, con il progetto Pro-Icos_Med Lampedusa è al centro dell'Europa
AgrigentoNotizie è in caricamento