Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Costruzioni abusive su suolo comunale e in possesso di un'aquila in via d'estinzione: denunciato

Il rapace, specie protetta, è stato affidato al personale faunistico venatorio del Comune di Cattolica Eraclea che dopo le cure provvederà alla liberazione

(foto archivio)

Ha realizzato due manufatti da 30 metri quadrati ciascuno senza alcuna autorizzazione o concessione edilizia, opere fatte su suolo pubblico comunale. Durante i controlli - per fronteggiare la piaga dell'abusivismo edilizio - è stata trovata anche di un'aquila del Bonelli. Un rapace a rischio estinzione che veniva detenuta illegalmente. Ha 28 anni l'empedoclino che è finito nei guai. A mettere a segno il controllo nella zona dei Grandi Lavori, in un clima di grande collaborazione, sono stati i carabinieri della stazione di Porto Empedocle, coordinati dal capitano Marco La Rovere che comanda la compagnia di Agrigento, e gli agenti della polizia municipale con a capo Calogero Putrone. 

Recinzione, cancelli, fabbricato: scoperta una villetta abusiva, il Comune ingiunge la demolizione

Il giovane dovrà rispondere, dinanzi alla Procura di Agrigento, delle ipotesi di reato di occupazione ed edificazione abusiva su suolo pubblico, realizzazione di opere edilizie in assenza di concessione. Reati contestati dalla polizia municipale di Porto Empedocle. E di detenzione illegale di rapace di specie protetta in via di estinzione, ipotesi contestata dai carabinieri.  

Le violazioni edilizie sono state accertate sia dal tecnico del Comune, immediatamente chiamato a supporto, che dal personale della polizia municipale. Determinante, poi, il lavoro dei militari dell'Arma della stazione di Porto Empedocle che hanno ispezionato gli interni dei due fabbricati, rinvenendo in uno il meraviglioso esemplare di aquila di Bonelli, specie in via d'estinzione e protetta. L’esemplare è stato affidato al personale faunistico venatorio del Comune di Cattolica Eraclea che dopo le cure provvederà alla liberazione.

Nel secondo manufatto, sono stati invece trovati 6 cani di cui 3 non microchippati. E' intervenuto il personale del dipartimento Veterinario di Agrigento che oltre a provvedere alla loro microchippatura hanno sanzionato il responsabile. 

(AGGIORNATO ALLE ORE 14)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costruzioni abusive su suolo comunale e in possesso di un'aquila in via d'estinzione: denunciato

AgrigentoNotizie è in caricamento