rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Girgenti Acque e il "giallo" delle dimissioni di Marco Campione

Nel pomeriggio era stata un'agenzia di stampa a spiegare che il presidente aveva lasciato l'incarico, ma dalla società negano e il diretto interessato non risponde alle domande

Tutto era contenuto in due righe, in coda ad un lancio di agenzia:  "Si apprende, infine, che stamattina Marco Campione si è dimesso da presidente della Girgenti Acque". E' una sorta di granata lanciata in uno stagno: da lì a poco la notizia ha iniziato a correre sul web all'impazzata. Ma l'era Campione è già finita? Tecnicamente no, ma potrebbe essere questione di ore.

Il presidente, infatti, è abbastanza verosimile voglia lasciare l'incarico ricoperto ormai da alcuni anni in forza della percentuale assolutamente maggioritaria di azioni detenute. Questo per cercare di salvare il salvabile dopo l'interdittiva della Prefettura e probabilmente anche per smarcarsi da problematiche che potrebbero successivamente insorgere. Quindi le dimissioni potrebbero essere state sollecitate dai suoi avvocati e da quelli della società, ma, formalmente, queste non esistono ancora.

Girgenti Acque infatti smentisce le ricostruzioni di stampa, sostenendo che tutto è rimandato solo di un giorno: domani pomeriggio, infatti, si riunirà il consiglio direttivo della società e solo in quella sede si potrà prendere atto delle eventuali dimissioni e fare valutazioni di qualsiasi tipo, come ad esempio ricorrere al Tar per ottenere una sospensiva che rimanderebbe - potenzialmente di molto tempo - ogni valutazione di merito sulle contestazioni della Prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Girgenti Acque e il "giallo" delle dimissioni di Marco Campione

AgrigentoNotizie è in caricamento