Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca San Leone

Madre, figlia e un'amica restano "prigioniere" degli scogli: bagnini salvano la vita di tre donne

A dare man forte ai baywatch anche un vigile del fuoco, Giuseppe La Rocca, libero dal servizio

Mamma, figlia e un'amica restano "prigioniere" degli scogli antistanti al Borgo Santulì di San Leone. A scongiurare quella che avrebbe potuto essere una tragedia sono stati i bagnini del chiosco: Giorgio Alletto e Dario Falzone che con la scialuppa di salvataggio, senza non poche difficoltà, sono riusciti a raggiungere gli scogli e a portare in salvo le donne. 

A causa del vento, il mare è tanto agitato e le donne non riuscivano, appunto, più a tornare a riva. A dare man forte ai bagnini del chiosco, di cui è titolare Lillo Licata, anche un vigile del fuoco libero dal servizio Giuseppe La Rocca. 

Quando le donne sono state riportate sull'arenile, e gli stessi bagnini hanno avuto più difficoltà, l'ansia vissuta s'è "sciolta" in un emozionante abbraccio di gratitudine. Tanto le donne salvate, quanto i presenti sull'arenile, hanno espresso plauso per l'operazione di salvataggio fatta. 

Dario Falzone, Lillo Licata e Giorgio Alletto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre, figlia e un'amica restano "prigioniere" degli scogli: bagnini salvano la vita di tre donne
AgrigentoNotizie è in caricamento