menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In giro per le strade del centro dopo il coprifuoco, arrestato un 34enne

I carabinieri lo ripetono - e lo fanno davvero - da settimane e settimane: tutti coloro che vengono sorpresi, per strada, dopo le ore 22 vengono sistematicamente controllati. Il giovane è risultato destinatario di un ordine di carcerazione per furto aggravato

Tutti coloro che vengono notati, dopo le ore 22: ora in cui scatta il coprifuoco, vengono sistematicamente controllati. Lo ripetono - e lo fanno davvero - da settimane e settimane i carabinieri della compagnia di Agrigento. Perché c'è da garantire il rispetto delle prescrizioni anti-Covid, ma anche da verificare quella che potrebbe essere una presenza sospetta. E così è stato anche stanotte, a mezzanotte e mezza circa, quando fra la stazione e piazza Vittorio Emanuele è stato notato un uomo che si aggirava a piedi. Una pattuglia della compagnia - che è coordinata dal capitano Marco La Rovere - ha bloccato il giovane ed ha cercato, dopo averlo identificato, di capire dove fosse diretto e perché. 

Il trentaquattrenne romeno è risultato essere però gravato da un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d'appello. L'uomo doveva infatti scontare 10 mesi di reclusione per furto aggravato commesso in provincia di Bergamo. E' stato dunque, in esecuzione dell'ordine di carcerazione, arrestato e portato in carcere ai fini dell'espatrio. Gli è stata anche, inevitabilmente, elevata la sanzione da 400 euro visto che aveva violato il coprifuoco. Cosa effettivamente il giovane ci facesse, a quell'ora, in giro non è risultato essere chiaro. 

Chiunque viene notato in giro, dopo le ore 22, continuerà ad essere controllato dai carabinieri. E come dimostra anche quest'ultimo arresto, questo genere di verifiche servono sia per garantire il rispetto delle prescrizioni anti-contagio, ma anche - forse soprattutto - per prevenire qualsiasi tipo di reato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento