rotate-mobile
Il concerto di fine estate

”Non vedo l’ora di cantare insieme a voi”: Eros è pronto ad abbracciare la Valle dove si sta allestendo un mega palco

I templi di Agrigento e l’Arena di Verona saranno gli unici luoghi d’Italia in cui il cantautore romano, che ha festeggiato 40 anni di carriera, si esibirà per il nuovo tour mondiale

Settembre è il mese di Eros Ramazzotti. Proprio oggi, giovedì 15, comincia il nuovo tour mondiale a Siviglia per poi approdare subito in Italia. La sua prima data “tricolore” sarà proprio ad Agrigento, sabato 17 dicembre nella Valle dei Templi. Una première di lusso, imperdibile per i fan e per tutti coloro che almeno una volta hanno intonato una canzone di ”Eros nazionale”.

Il post pubblicato dall’artista su Instagram - “Non vedo l’ora di cantare insieme a voi” - la dice lunga sull’entusiasmo che si respira per questo grande evento. Saranno 2 le serate nella Valle dei Templi ed è praticamente impossibile, ormai da tempo, trovare un biglietto per assicurarsi un posto in platea o in tribuna, di fronte  ad un palco davvero imponente, caratterizzato dalla presenza di tralicci altissimi per sostenere l’impianto audio e scenografico ormai in fase di ultimazione. Oltre 20 i Tir arrivati a Piano San Gregorio che hanno trasportato la mega struttura tecnica. Gli addetti al teatro Valle dei Templi, appena concluso lo spettacolo di Drusilla Foer sabato sera, si sono subito messi al lavoro per creare l’allestimento voluto dal cantautore romano che ha festeggiato 40 anni di carriera.

Concerti d’estate, turisti da Verona preferiscono la Valle dei Templi per vedere Eros Ramazzotti: “E’ uno scenario ancora più bello della nostra Arena”

Di serate con Eros se ne sarebbero potute fare almeno altre 2 con la sicurezza di battere tutti i record di vendita. Sabato e domenica saranno giorni fondamentali per la gestione del teatro Valle dei Templi e per lo staff organizzativo: un importante banco di prova per testare l’efficacia del piano viario e logistico. Secondo la visione del patron Enzo Bellavia l’idea migliore è sempre quella di realizzare un teatro permanente, utilizzabile per gli eventi più disparati tutto l’anno, nella zona delle case Pantalena vicino la sede del Parco archeologico e sfruttare Piano San Gregorio solo per gli spettacoli più esclusivi e di respiro internazionale come quello di Eros appunto.

I 2 concerti di sabato e domenica sotto i templi illuminati saranno il gran finale di stagione per il festival “Il mito” che ha regalato al pubblico gli spettacoli di Tommaso Paradiso, Elisa, Il Volo, Irama, Coez, Capo Plaza, l’Aida, lo show di Drusilla Foer e il tributo ai Pink Floyd. 

Dopo la doppia data nella Valle dei Templi, Eros andrà all’Arena di Verona per 4 serate prima di lasciare l’Italia e dirigersi verso Grecia ed Israele. Proseguirà poi il tour negli Stati Uniti, in Canada, Messico, Costa Rica, Argentina, Brasile, Cile, Portogallo, Francia, Olanda, Svezia, Polonia e in tanti altri luoghi sparsi per il globo. Tornerà ad esibirsi in Italia a solo a partire da marzo 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

”Non vedo l’ora di cantare insieme a voi”: Eros è pronto ad abbracciare la Valle dove si sta allestendo un mega palco

AgrigentoNotizie è in caricamento