rotate-mobile
Info su costi e tempi

Sicurezza stradale: per revisionare l'auto in provincia ci sono 79 officine

Autorizzate dalla motorizzazione civile, possono effettuare i test necessari ad appurare la reale efficienza del mezzo di trasporto

Sono 79, in provincia di Agrigento, le officine autorizzate a revisionare le autovetture. Nessuna scusa dunque per tutti coloro i quali devono effettuare quello che è un obbligo di legge, specie per chi possiede un veicolo da più di 4 anni. La revisione ha periodicità diversa a seconda del tipo di veicolo. I costi gravitano intorno ai 100 euro.

I tempi 

A doverla effettuare ogni anno sono i veicoli destinati al trasporto di persone con numero di posti superiore a 9 compreso quello del conducente (autobus); autoveicoli destinati ai trasporti di cose o a uso speciale di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate; rimorchi di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t (compresi i semirimorchi); autoveicoli e motoveicoli in servizio di piazza o di noleggio con conducente; autoambulanze; veicoli atipici eccetto i veicoli d'epoca e i veicoli di interesse storico collezionistico; autovetture e autoveicoli di categoria M1 in servizio di linea; autocaravan di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate; filobus; trenini turistici.

Ogni due anni è obbligatorio fare revisionare le autovetture; autoveicoli destinati ai trasporti di cose o a uso speciale di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate (autocarri, usi speciali e trasporti specifici); autoveicoli per trasporto promiscuo; autocaravan di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate; quadricicli a motore; ciclomotori e motoveicoli; veicoli di interesse storico collezionistico soggetti a revisione biennale.

La revisione di un singolo veicolo può essere disposta dalla motorizzazione civile, anche su segnalazione degli organi di polizia stradale, qualora vi siano dubbi sulla persistenza dei requisiti per circolare o in seguito a un incidente stradale.La revisione può essere fatta presso gli uffici provinciali della motorizzazione civile oppure nei centri revisione autorizzati. C'è una differenza: mentre nei centri revisione autorizzati non è obbligatorio. alla motorizzazione civile è necessario prenotarla.

In cosa consiste

Ma cosa si fa durante una revisione? Si verifica la congruità fra il numero di telaio e la targa riportata sulla carta di circolazione, vengono controllati i gas di scarico, la rumorosità, la dotazione, l’efficienza dei dispositivi, l’assenza di corrosione e di eccessivi danni sulla carrozzeria, il funzionamento di clacson e luci nonché dell’impianto frenante e dello sterzo, l’efficienza delle cinture di sicurezza. Inoltre, vengono anche analizzate l’integrità di retrovisori e cristalli oltre all’idoneità degli pneumatici.

Quando l'auto viene "bocciata", sul documento di circolazione viene applicata la scritta “ripetere”, dal codice dell’anomalia riscontrata 1 freni, 2 sterzo, 3 visibilità, 4 luci, 5 ruote, assi, sospensioni, 6 telaio, 7 equipaggiamenti, 8 effetti nocivi, 9 particolari per veicoli di categoria M2 e M3, 10 identificazione del veicolo.

Se si tratta di “esito sospeso” è possibile portare il veicolo in officina nella stessa giornata per il ripristino (la circolazione in altri giorni, salvo quello della revisione, comporta la multa da 1.941 euro e il fermo del veicolo per 90 giorni). Se invece si tratta di “esito ripetere” è possibile circolare per un mese purché si sia provveduto al ripristino dell’efficienza. Passato questo mese scatta inesorabile la sanzione da 1.941 euro, oltre alo stop del mezzo per 90 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale: per revisionare l'auto in provincia ci sono 79 officine

AgrigentoNotizie è in caricamento