Sciacca

Sciacca, blitz antimafia "Opuntia": fermi convalidati

Il giudice monocratico Roberta Nodari ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti degli otto indagati

Restano in carcere le otto persone arrestate la scorsa settimana, tra Menfi e Sciacca, nel corso dell’operazione antimafia “Opuntia”. Il giudice monocratico di Sciacca, Roberta Nodari, ha accolto la richiesta della procura della città termale circa la convalida dei fermi e l’emissione di ordinanze di custodia cautelare.

(IL FATTO) 

Il giudice Nodari ritiene che gli elementi in possesso della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, riguardo agli otto indagati, sono tali da consentire l’emissione delle ordinanze di custodia cautelare. I fermati sono: Vito Bucceri, 44 anni, ritenuto il capo della famiglia mafiosa di Menfi; Pellegrino Scirica, 61 anni , medico di base; Tommaso Gulotta, 51 anni; Matteo Mistretta, 31 anni; Vito Riggio, 47 anni; Giuseppe Alesi, 46 anni, e Cosimo Alesi di 51 anni. Tutti di Menfi. Sottoposto a fermo anche Domenico Friscia, 53 anni, di Sciacca. 

Degli otto indagati solo Domenico Friscia, di Sciacca, si è avvalso della facoltà di non rispondere. Le sette persone di Menfi, invece, hanno risposto alle domande del giudice, sostenendo di essere estranei alle accuse che gli vengono rivolte.

LEGGI ANCHE:

"OPUNTIA", CHIESTA CONVALIDA DEI FERMI

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciacca, blitz antimafia "Opuntia": fermi convalidati

AgrigentoNotizie è in caricamento