rotate-mobile
Controlli / Sciacca

"Smaltimento e deposito illecito di rifiuti pericolosi": sequestrata autocarrozzeria, denunciato il titolare

Ingenti quantitativi di materiali e liquidi inquinanti erano ammassati, e in malo modo, in un’area di pertinenza dell’azienda

Smaltimento e deposito illecito di rifiuti, anche pericolosi. È per questa ipotesi di reato che il titolare di una autocarrozzeria è stato denunciato alla procura della Repubblica, mentre l'attività è stata posta sotto sequestro. Ad effettuare l'ispezione sono stati i carabinieri dell'Anticrimine natura del comando provinciale, con a capo il tenente colonnello Vincenzo Castronovo. Il controllo è stato eseguito assieme al personale dell'Arpa. 

È stato accertato che ingenti quantitativi di materiali e liquidi inquinanti erano ammassati, e in malo modo, in un’area di pertinenza dell’azienda. Trovati decine e decine di fusti con residui di sostanze chimiche.

L’Arpa, come al solito, ha effettuato dei campionamenti di terreno per verificare la presenza di eventuali sversamenti di oli esausti o altre sostanze inquinanti. Tutta l’area è stata posta sotto sequestro.

I controlli dei carabinieri del centro Anticrimine natura anche sulle autocarrozzerie e officine meccaniche sono indirizzati a prevenire e reprimere l'inquinamento ambientale, determinato molto spesso da rifiuti speciali e pericolosi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Smaltimento e deposito illecito di rifiuti pericolosi": sequestrata autocarrozzeria, denunciato il titolare

AgrigentoNotizie è in caricamento