rotate-mobile
La polemica / Raffadali

Consiglio comunale, ancora una bocciatura per lo streming: insorge il Pd

I consiglieri di opposizione avevano proposto di adottare lo strumento per rendere publiche le sedute

Diretta streaming dei lavori del Consiglio comunale, arriva una nuova bocciatura della proposta dei consiglieri comunali di minoranza del Partito democratico.

A denunciarlo in una nota sono gli stessi consiglieri Dem, Salvatore Gazziano, Caterina Giglione, Salvatore Lombardo, Stella Vella e Domenico Tuttolomondo, che "manifestano grande rammarico per la scelta dei consiglieri di maggioranza di votare contro una proposta che avrebbe potuto dare la possibilità a tutta la cittadinanza di seguire i lavori consiliari da casa".

"Si tratta di uno strumento di democrazia e trasparenza che oggi viene adottato da tutte le assemblee elettive - continuano -. Da anni ai lavori consiliari partecipano soltanto gli addetti ai lavori e sono sempre meno giovani e cittadini si sentono coinvolti nell'attività politica e amministrativa. Riteniamo che la scelta della maggioranza di bocciare la nostra proposta sia anacronistica e per questo motivo abbiamo ufficialmente chiesto di essere autorizzati sin dalla prossima seduta a registrare i nostri personali interventi consiliari per potere poi rendere chiaro ai cittadini l'attività svolta in Consiglio Comunale e gli argomenti trattati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, ancora una bocciatura per lo streming: insorge il Pd

AgrigentoNotizie è in caricamento