menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di gruppo

Foto di gruppo

Licata, degustazione di vino e prodotti tipici per non vedenti

E' stato questo l'intento di "Sentori DiVini", l'evento organizzato dall'associazione "Comunicare per vivere", in collaborazione con l'Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori di vino e le Cantine La Lumia

Vedenti e non vedenti uniti dagli odori e i sapori di vini e prodotti tipici siciliani. E' stato questo l'intento di "Sentori DiVini", l'evento organizzato dall’associazione "Comunicare per vivere", in collaborazione con l'Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori di vino e le Cantine La Lumia, che si è svolto ieri sera a la Drogheria di licata.

Presenti il referente dell’Unione italiana ciechi di Licata, Filippo Curella, il presidente provinciale dell’Onav Salvatore Cammarata e l’enologo Salvatore La Lumia che ha spiegato ai presenti nel corso della serata i vini in degustazione. Più di cinquanta i partecipanti che hanno occupato tutti i posti disponibili per la serata.

L’associazione "Comunicare per vivere" è stata ben lieta di organizzare questo momento di aggregazione fra comunità di persone che spesso non hanno punti di contatto; lo aveva già fatto alcuni mesi fa con L’aperiLis creando una sinergia tra udenti e non udenti attraverso un aperitivo conviviale, e stavolta ha invece deciso di dedicare attenzione alla comunità dei non vedenti. Per degustare del buon vino o assaggiare ciò che di buono offre la nostra isola la vista non è indispensabile, è il gusto di ciò che mangiamo e beviamo a rendere l’esperienza sensoriale particolarmente interessante ed è proprio su questo che ha deciso di porre attenzione l’Associazione. 

Attraverso il supporto di Vincenzo Montana, un ragazzo non vedente, è stato anche possibile realizzare i menù oltre che in lingua italiana anche in Braille - sistema di scrittura e lettura per non vedenti - proprio per coinvolgere entrambi i mondi a contaminarsi positivamente e a relazionarsi tra loro.

“Siamo stati felici di vedere i nostri ospiti, vedenti e non vedenti – dicono i soci di 'Comunicare per vivere' - insieme in un unico tavolo a degustare il vino alla stessa maniera: spesso le barriere sono solo nella nostra mente. Ci tenevamo a ringraziare chi ha collaborato con noi alla realizzazione di questo evento, gli ospiti che hanno partecipato e chi ci ha supportato a vario titolo all’organizzazione di questa iniziativa. Noi dal canto nostro continueremo a lavorare e ad impegnarci per fasi che che tutti i tipi di barriere vengano annullate e – concludono - ci sia maggiore comunicazione e interazione tra le diverse realtà che coesistono nel nostro territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento