menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via libera al depuratore, parla Ausilia Eccelso

Intervento della componente Idv sul risultato della Conferenza di servizio che si è tenuta...

“Dopo anni di tribunali, denunce, estati passate a fare la spola tra Agrigento e le spiagge dell’hinterland al solo scopo di fare un bagno senza doversi prendere qualche malattia, sembra che il problema del depuratore della fascia costiera stia finalmente per arrivare ad una conclusione". E' Ausilia Eccelso di Idv a parlarare dopo l'esito della Conferenza di servizio in Comune sulla vicenda depuratore che pare aver sbloccato il progetto

"Non ci vogliamo soffermare sul tempo perso grazie a chi ha fatto sì che per anni venisse bloccato il depuratore del Villaggio Peruzzo che, dopo la conferenza di servizi di due giorni fa sembra abbia avuto il definitivo lasciapassare da parte di tutti gli enti interessati a patto che si costruisca prima un argine più alto che tuteli l’abitato che insiste vicino al fiume. Certo
- ha continuato - una domanda viene alla mente e cioè chi dovrà ripagare gli agrigentini che hanno subito il molteplice danno (salute, turismo mancato, continui spostamenti) dovuto grazie proprio a taluni figuri che, dietro il paravento della tutela dell’ambiente, nascondono evidentemente ben altri interessi. Altresì viene da chiedersi come mai ci si sia accorti solo oggi che un gran numero di abitazioni si trovasse in pericolo grazie alla vicinanza del fiume e ad un argine inadatto. In ogni caso, a parte qualche curioso esempio di 'agrigentinismo' secondo il quale se c’era un buon motivo per lamentarsi era meglio tenerselo stretto se no poi non si può più accusare il Comune, il sindaco, il fato, superman, etc.,  guardiamo con grande attesa e trepidazione i futuri ed  imminenti atti che a breve, come detto dal sindaco, verranno messi in opera per la costruzione o il rafforzamento dell’argine prima e l’ultimazione del depuratore dopo. Sicuramente, da parte nostra, si continuerà a vigilare affinchè le promesse e gli impegni presi oggi ufficialmente con la città non cadano nel dimenticatoio. E’ chiaro che quello che si è consumato l’altro ieri, se effettivamente verrà portato avanti , è solo l’inizio per arrivare finalmente ad avere un mare degno della bandiera blu che tutti gli agrigentini anelano ma quantomeno è quell’inizio che tante volte ci è stato mostrato e tolto dinnanzi. Fiduciosi, ahinoi, che la mamma degli imbecilli sia sempre incinta, non abbiamo dubbi che qualche altra 'stravaganza' del solito noto allieterà i nostri pranzi, ma siamo altresì fiduciosi nel vedere che le bugie hanno le gambe corte e che finalmente anche il giorno più lungo prima o poi arriva al tramonto. E forse per qualcuno è già notte fonda ma non se n’è nemmeno ancora accorto”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento