menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Consiglio comunale:  Si riduce il gettone di presenza dei consiglieri

Consiglio comunale: Si riduce il gettone di presenza dei consiglieri

Consiglio comunale: Si riduce il gettone di presenza dei consiglieri

L’indennità di carica può arrivare ad un massimo di 780,88 euro lorde al mese

Riduzione del gettone di presenza per gli amministratori comunali del cinquanta per cento, istituzione delle park card al viale delle Dune per tutto il periodo estivo, istituzione della tassa di soggiorno e quella di pedaggio per i bus turistici, innalzamento dell’addizionale Irpef per l’anno 2012 dallo 0.4 alle 0.6 per mille. Sono questi i provvedimenti di fiscalità locale, che entreranno in vigore dal primo gennaio 2012, approvati ieri sera dal Consiglio comunale che ha adottato anche le proposte di delibere contenenti la salvaguardia degli equilibri di bilancio e le misure di ripristino del pareggio finanziario nonché le variazioni di assestamento generale al bilancio 2011/2013.

Nello specifico l’indennità di carica di un consigliere comunale può arrivare ad un massimo di 780,88 euro lorde al mese col gettone di presenza fissato in 56,25 euro a seduta. Da definire con appositi atti di Giunta la istituzione delle park card solo in una delle due carreggiate del viale delle Dune e la istituzione delle tasse di soggiorno e di pedaggio. Dopo le formalità di inizio seduta, il dibattito è stato introdotto dal consigliere Cirino che ha evidenziato che “il Consiglio comunale ha dato prova di grande maturità per raggiungere l’obiettivo di ridurre l’addizionale Irpef precedentemente fissata al limite massimo dello 0.8 per mille”; anche il consigliere Arnone, nel suo intervento, ha apprezzato “la decisione dell’intero Consiglio comunale che viene però a sposarsi in ritardo di un anno con quanto chiesto e posto ai voti lo scorso anno al momento dell’approvazione del bilancio”. Il consigliere Saeva, nel suo intervento ha sottolineato “la sensibilità di tutto il Consiglio comunale che ha dato un segnale e una prova di maturità che vede in primis tutti i consiglieri fare dei sacrifici”. Subito dopo, il consigliere Di Rosa, ha chiesto rassicurazioni sul mantenimento del monte ore ai precari comunali e, il vice presidente del Consiglio Marchetta, si è ritenuto “moderatamente soddisfatto dell’andamento dei lavori per una revisione utile, rispetto alle proposte avanzate nella seduta precedente, visto che c’è stato un elemento di equità che comporta dei sacrifici ripartiti tra i cittadini e gli amministratori”.

Prima dell’approvazione delle proposte, si è proceduto alla votazione degli emendamenti. Il primo, a firma del consigliere Arnone avente ad oggetto “i tagli dei costi alla politica con le riunione da convocare in mattinata e col rimborso parziale delle ore di lavoro per i consiglieri dipendenti” è stato bocciato a maggioranza per la violazione delle norme in materia di rimborsi. L’emendamento, a firma del consigliere Raccuia, in cui si impegna il sindaco “entro il termine di approvazione del bilancio di previsione 2012 di sottoporre a revisione il provvedimento qualora dovesse mutare il quadro delle risorse di bilancio disponibili sia a seguito dell’immediata attenzione da parte di tutti i settori del Comune delle procedure di recupero e dei controlli dei tributi comunali iscritti a ruolo e sia in conseguenza delle disposizioni legislative in corso di adozione in materia di federalismo fiscale” è stato approvato all’unanimità.

Si è passati alla votazione dei singoli provvedimenti tutti approvati e successivamente alla votazione dell’intero atto deliberativo adottato a maggioranza. Il sindaco Marco Zambuto, presente ai lavori, dopo la votazione ha voluto sottolineare “l’impegno dell’Amministrazione a verificare con le nuove introduzioni fiscali un abbassamento dell’addizionale Irpef. La sfida – ha commentato il sindaco - che abbiamo continuato per il risanamento del bilancio anche questa sera segna un importante punto grazie ad una azione unanime tra il Consiglio e l’Amministrazione”.

Il Consiglio comunale torna a riunirsi questa sera, con inizio dei lavori alle 19.30, per trattare gli altri punti iscritti all’ordine del giorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento