menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Silvio Cuffaro

Silvio Cuffaro

Primarie Pd, Silvio Cuffaro risponde a Di Benedetto: "Cambi informatori"

"Cambi informatori". E’ la replica del sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro, alla nota diffusa dal deputato regionale del Pd, Giacomo Di Benedetto

 

“Cambi informatori”. E’ la replica del  sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro, alla nota diffusa dal deputato regionale del Pd, Giacomo Di Benedetto, il quale evidenziava: “Certamente non siamo così disinformati da non sapere che alcuni soggetti marginali, che hanno già votato per Cuffaro 5 anni fa, oggi fingendo di appellarsi alla partecipazione in combutta con il sindaco Cuffaro si prodigano con tutte le loro, se pur deboli, forze affinché possa essere assicurata continuità a quel sistema clientelare che ha mortificato le aspettative e le speranze del paese di Raffadali”. 
 
Silvio Cuffaro afferma: "In dieci anni di guida targata centro destra il paese non solo non è stato mortificato, ma è stato sensibilmente rilanciato, potendo anche contare sulla realizzazione di opere pubbliche di portata storica, ascrivibili alla mia amministrazione. In merito poi al sistema clientelare, l’onorevole Di Benedetto credo faccia confusione. Sono certo che si riferisca a quello, ben oliato, messo in piedi dal governo regionale che lui e il suo partito appoggiano. Per non parlare dei pressanti interventi che lui, assieme a suoi alleati, facendo leva sui centri di potere, sta mettendo in campo per convincere le persone a candidarsi in vista delle Amministrative di Raffadali. E siccome la memoria io ce l’ho lunga (ricordo bene l’atteggiamento che loro hanno assunto 5 anni fa rivolgendosi alla Prefettura)  – sottolinea il sindaco -  adesso potrei allora rivolgermi direttamente alla Procura.  Tornando alle candidature, sono convinto che il Pd non poteva sceglierne una migliore per perdere le elezioni. L’onorevole Di Benedetto è una sorta di capitano senza squadra. Non possiamo che ringraziare per questo, clamoroso, autogol. E le ragioni sono evidenti, sono sotto gli occhi di tutti: intanto di fatto non è un raffadalese, poi la comunità raffadalese lui l’ha solo sfruttata: ottenendo fiducia, voti, senza mai nulla rendere in cambio in termini di impegno e di interventi concreti.  E su queste basi è facile, quindi, immaginare, intuire, sentendo anche l’umore dei cittadini, come la sua candidatura a sindaco – conclude Silvio Cuffaro - sia destinata a tradursi in una sonora sconfitta".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento