Ordinanza Musumeci sospesa, Cimino: "Era prevedibile, è solo propaganda"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Come prevedibile l’ordinanza di Musumeci si è risolta in un nulla di fatto”. Rosalba Cimino, deputata alla Camera del Movimento 5 Stelle, commenta così la decisione del Tar di Palermo, che ha sospeso l’ordinanza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, riguardante la chiusura degli hotspot e dei centri di accoglienza per migranti. “Gridare di chiudere i porti e svuotare tutti i centri è solo propaganda – spiega Cimino – bisogna trattare quello che sta accadendo come una emergenza a cui bisogna far fronte e non a un problema da risolvere soltanto con i proclami. Il Governo ha già messo a disposizione altre soluzioni, come quella della navi-quarantena per contrastare l’emergenza di coloro che sono positivi al Covid-19”. Rosalba Cimino puntualizza poi su come negli ultimi giorni la questione migranti sia stata strumentalizzata per scopi politici e di campagna elettorale, a tutti i livelli: “Notizie false e speculazione – dice ancora Cimino - sono state le costanti di questi giorni nei quali facciamo i conti con una campagna elettorale, riguardante soltanto il tema dei migranti, che semina odio a paura tra la gente. Oggi la maggior parte dei positivi sono persone che rientrano dalle vacanze e solo una minima parte è rappresentata dei migranti, che sono comunque sottoposti a controlli e alla quarantena”.  

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento