rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica

"Coprifuoco" per la movida cittadina, l'opposizione: "Duro colpo all'economia"

"Crediamo sia un grosso errore - dicono -. L’attuale amministrazione sarà responsabile di una nuova e grave, se non mortale, batosta economica che i commercianti non dovrebbero subire"

Non si placano le reazioni all'ordinanza firmata nei giorni scorsi dal sindaco di Agrigento che riduce l'orario di esercizio delle attività commerciali e proibisce la vendita di alcol da asporto.

Ad intervenire sono oggi i consiglieri comunali di opposizione Marco Vullo, Giuseppe Picone, Angelo Vaccarello, Gianluca Urso, Salvatore Borsellino, Alessandro Sollano, Teresa Nobile e Salvatore Falzone. "Questo nuovo provvedimento ci lascia ancora una volta molto dubbiosi e potrebbe rappresentare un’altra mazzata per le attività commerciali - dicono -. Sperimentare sui settori che più sono stati penalizzati dalle misure di contenimento del Covid 19, crediamo sia un grosso errore. L’attuale amministrazione sarà responsabile di una nuova e grave, se non mortale, batosta economica che i commercianti non dovrebbero subire".

Covid-19 e movida, Firetto: "Locali chiusi alle 24 e niente alcol da asporto dopo le 21.30"

Un "invito alla riflessione" arriva invece dal consigliere Giorgia Iacolino. "Con una curva di contagi estremamente favorevole ed in una stagione corta come l’estate  - dice - si contemperi la primaria esigenza di salute pubblica con quella di iniziativa economica degli operatori economici, pub, bar e ristoranti e ambulanti, anche attraverso il condivisibile rafforzamento delle attività di pattugliamento e controllo, già deciso dal Comitato per l’Ordine pubblico, e con la consapevole assunzione di comportamenti responsabili dei giovani della nostra comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Coprifuoco" per la movida cittadina, l'opposizione: "Duro colpo all'economia"

AgrigentoNotizie è in caricamento