rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Politica Porto Empedocle

"Presunte irregolarità nelle elezioni di Porto Empedocle", Lattuca presenta ricorso

Uno dei candidati sindaco, sconfitto al primo turno, si è rivolto al Tar per chiedere il riconteggio delle schede. Anche un aspirante consigliere ha presentato un esposto

"Ho sentito il dovere da cittadino prima che da candidato a sindaco di Porto Empedocle, di denunciare alle autorità competenti le presunte irregolarità delle operazioni di scrutinio di cui sono venuto a conoscenza solo dopo la proclamazione degli eletti. Sono convinto che la Sicilia vada restituita ai siciliani onesti".

A lanciare la "bomba" politica, con una nota, è il candidato sindaco sconfitto al primo turno Calogero Rino Lattuca, che, come avevamo raccontato nei giorni scorsi, si è rivolto al Tar Sicilia per chiedere il riconteggio dei voti, ritenendo di aver ricevuto ben 300 preferenze in meno rispetto a quelle attribuite (2477 contro 2157). Numeri che avrebbero potuto cambiare molto le cose, dato che al primo turno Iacono ha incassato 2439 preferenze e l'attuale sindaco Calogero Martello 2491 preferenze.

"Sono convinto - ha aggiunto Lattuca - che le ambizioni personali debbano cedere il posto al bene comune e che gli strumenti da utilizzare siano solamente  quelli consentiti dalla legge”.

Ma c'è di più: è il legale di Lattuca, Maria Pilato, ad annunciare che esisterebbe un altro esposto alle autorità competenti per "presunte anomalie  nel conteggio delle preferenze. Ciò a riprova che non si tratta di una voce univoca, quella del candidato a sindaco Calogero Lattuca, ma vi sono diverse segnalazioni che dimostrano irregolarità nelle operazioni di scrutinio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Presunte irregolarità nelle elezioni di Porto Empedocle", Lattuca presenta ricorso

AgrigentoNotizie è in caricamento