rotate-mobile
Cronaca Porto Empedocle

Elezioni comunali a Porto Emepedocle, Lattuca chiede il riconteggio: a dicembre si pronuncerà il Tar

Secondo il terzo arrivato alle amministrative non gli sarebbero stati riconosciuti circa 300 voti

Le elezioni? A volte non finiscono mai. A Porto Empedocle, ad esempio, si rischia un "tempo supplementare" dopo il ballottaggio che ha visto la vittoria di Calogero Martello su Salvo Iacono. A pendere come una "spada di Damocle" è il ricorso presentato dall'altro candidato sindaco, Calogero Lattuca, che ha chiesto un riconteggio dei voti a lui attribuiti al Tribunale amministrativo regionale.

In particolare, in un ricorso presentato al Tar, chiede l'annullamento del verbale di proclamazione degli eletti e dei verbali di diciassette sezioni elettorali, "onde ottenerne, in via principale, il parziale annullamento, con la correzione del risultato del sindaco, nel numero effettivo di voti conseguiti di circa 2477, così come da dichiarazioni allegate al presente ricorso, in luogo dei n. 2157 voti erroneamente assegnati, con la conseguente proclamazione dei candidati al ballottaggio alla carica di sindaco di Martello Calogero o Iacono detto Salvo da un lato e Lattuca Calogero, odierno ricorrente, dall'altro".

L'eventuale riconteggio, numeri alla mano, cambierebbe non poco le cose, dato che al primo turno Iacono ha incassato 2439 preferenze e Martello 2491.

Il tribunale ha programmato un'udienza il prossimo 14 dicembre 2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali a Porto Emepedocle, Lattuca chiede il riconteggio: a dicembre si pronuncerà il Tar

AgrigentoNotizie è in caricamento