Assemblea dell'Ati, consiglieri al sindaco: "Rescindere il contratto"

Interrogazione del gruppo consiliare ”Insieme per Castrofilippo”, composto da Riccardo Serravillo, Angela Maria Palumbo, Pasquale Rosselli e Virginia Brucculeri

Il gruppo consiliare ”Insieme per Castrofilippo”, composto da Riccardo Serravillo, Angela Maria Palumbo, Pasquale Rosselli e Virginia Brucculeri, hanno inviato un'interrogazione al sindaco per chiedere se l'amministrazione è orientata "verso la rescissione definitiva o intende continuare con la gestione del servizio idrico privato così come ha palesemente dichiarato e votato in sede di Consiglio comunale". La richiesta arriva in vista dell'assemblea dell'Ati che si svolgerà il 25 settembre.

Alla base dell'interrogazione, - scrivono i consiglieri - "la situazione disastrosa sotto gli occhi di tutti: rifacimento totale della rete idrica assente, perdite persistenti di acqua durante i turni di erogazione, installazione dei contatori assente, fornitura acqua corrente assente,ritardi nell'espletamento delle pratiche per nuovi allacci o per volture di contratti e ai costi più elevati rispetto al passato e non i 100 euro a famiglia che si pensava, costi aumentati per le utenze domestiche e specialmente quelle commerciali per un approvvigionamento alternativo con autobotti private". Anche "alla luce dell’esito un referendum popolare del 2011 dove il 95,80% degli elettori ha espresso la volontà di ritornare  all’acqua pubblica".    

Potrebbe interessarti

  • Il peperoncino: pro e contro

  • Metodi low cost e home made per pulire i tappeti

  • Come trasformare la propria abitazione in un B&B

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • "Massacrata a pedate dallo zio", ragazza in gravi condizioni: arrestato 46enne

  • Scopre il tradimento del marito e per strada scoppia il parapiglia

  • "Un fucile a canne mozze in camera da letto", arrestato un insospettabile 25enne

  • "Mi ha tradito con Scamarcio", l'empedoclina Clizia: "E' una gogna mediatica"

  • Le dichiarazioni del pentito Quaranta: "Ecco il consiglio provinciale di Cosa Nostra"

  • Un milanese a Lampedusa, Fabio Gallarati: "Ho lasciato tutto ed ho scelto l'isola"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento