rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Futuro della gestione del servizio idrico, incontro operativo in Prefettura

Presenti i commissari Venuti e Dell'Aira, il direttivo dell'Ati e il prefetto Caputo, si è parlato della nuova interdittiva a Hydotecne

Un incontro per capire le prospettive del servizio idrico ma, anche, per tracciare una mappa di quanto c'è ancora da fare e soprattutto quali i compiti di ognuno dei soggetti coinvolti.

Interdittiva antimafia anche alla Hydortecne: è "il clone" della Girgenti Acque

Ieri pomeriggio alla Prefettura di Agrigento si sono incontrati per volontà del prefetto Dario Caputo i commissari di Girgenti Acque e, adesso, anche di Hydortecne Venuti e Dell'Aira, il direttivo dell'Ati nelle persone dei sindaci Valenti, Gueli e Di Ventura. Un modo appunto per i sindaci di avere una rassicurazione sul percorso oggi seguito e per i commissari e il prefetto di chiedere come stanno proseguendo le attività che sono compito del'Ambito a partire dall'approvazione della tariffa idrica e, anche, il recupero coatto delle reti e delle risorse oggi gestite dai sindaci "ribelli" qualora questi risultassero - come appare ad oggi - non "coperti" dagli effetti della legge regionale sull'acqua che consentiva appunto di mantenere la gestione diretta in caso il Comune risultasse all'interno di parchi naturalistici o in possesso di "acque pregiate". Venuti e Dell'Aira, nel precisare che le richieste di "concordato preventivo" per le due società sono state avanzate dalla proprietà e non dalla struttura commissariale, hanno comunque garantito l'impegno per evitare "scossoni" nella gestione.

Dopo il commissariamento nubi nere all'orizzonte per il personale della Hydortecne

Tutto è stato riaggiornato ad un prossimo incontro da tenersi probabilmente presso la sede dell'Ati probabilmente già in occasione del voto della nuova tariffa idrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futuro della gestione del servizio idrico, incontro operativo in Prefettura

AgrigentoNotizie è in caricamento