"Navi umanitarie e sbarchi ritardati", missione dei pm agrigentini a Roma

I magistrati stanno cercando di risalire alla catena di comando, l'inchiesta punta a Salvini?

Lo sbarco dalla Open Arms

Navi umanitarie e sbarchi avvenuti molti giorni dopo rispetto al soccorso dei migranti. I Pm di Agrigento sono stati al Viminale, a Roma, per individuare chi non ha dato il via libera agli approdi. Non ci sono conferme istituzionali, ma è sui casi che vanno dalla Sea Watch 3 fino al più recente Open Arms che i magistrati agrigentini stanno indagando e, durante la trasferta, sarebbero stati sentiti i protagonisti dei vari bracci di ferro.

In tutti questi mesi, i Pm hanno acquisito documentazione, registrazioni audio e video, ma anche varie dichiarazioni testimoniali. Una maxi inchiesta dunque sui mancati immediati trasbordi a Lampedusa che adesso punta l'attenzione anche sul decreto di sicurezza bis e su alcuni ormai ex ministri, fra cui quello dell'Interno Matteo Salvini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento