Naufragio di Lampedusa, sei salme recuperate: il maltempo complica le operazioni

E'  sbarcato, grazie ad un elicottero messo a disposizione dalla polizia e grazie all'interessamento del prefetto di Agrigento Dario Caputo, un team di medici dell'istituto di Medicina legale dell'università di Palermo, guidato da Stefania Zerbo ed Elvira Ventura

l cadavere di un uomo è stato recuperato, a 60 metri di profondità, dai sommozzatori della Guardia costiera. Sei cadaveri, fra cui quello di un bambino, erano stati riportati ieri sulla terraferma. Stamani sono riprese le immersioni ed è stata già riportata al molo Favarolo di Lampedusa la settima vittima. Il Rov della Guardia costiera aveva individuato nell'area in cui è naufragato, nella notte fra domenica 6 e lunedì 7, il barchino 12 persone.  Le condizioni del mare sono date in peggioramento e le immersioni, che per arrivare a quella profondità durano non più di 4 minuti, cominciano ad essere più complicate.

Naufragio di Lampedusa, sommozzatori al lavoro per recuperare le 12 salme

Ma non è escluso che nell'area del naufragio, a 60 metri di profondità, possano esservi ancora altri corpi. Sul naufragio, la Procura di Agrigento ha aperto un fascicolo d'inchiesta per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e morte quale conseguenza di altro reato. A coordinarlo è il procuratore aggiunto Salvatore Vella.

L'identificazione delle vittime del naufragio

 Sono in corso alla camera mortuaria del cimitero di Lampedusa le attività per il prelievo dei campioni di frammenti ossei sulle salme dei sette migranti ripescati in mare ieri dalla Guardia costiera. Si tratta di prelievi che serviranno per procedere alla identificazione delle vittime del naufragio. A coordinare anche queste operazioni è il procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella che si sta occupando del fascicolo d'inchiesta sul naufragio verificatosi nella notte fra domenica 6 e lunedì 7 a sei miglia a Sud di Lampedusa.

L'arrivo dei medici legali sull'isola

E'  sbarcato, grazie ad un elicottero messo a disposizione dalla polizia e grazie all'interessamento del prefetto di Agrigento Dario Caputo, un team di medici dell'istituto di Medicina legale dell'università di Palermo, guidato da Stefania Zerbo ed Elvira Ventura. I medici si sono immediatamente messi al lavoro e stanno operando in condizioni di fortuna, per le croniche carenze strutturali dei locali cimiteriali dell'isola.

Sommozzatori a 60 metri, recuperate 7 salme del naufragio di Lampedusa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento