rotate-mobile
"San Giovanni di Dio"

Pensionato muore dopo un intervento chirurgico, i familiari denunciano: la Procura apre inchiesta

L'autorità giudiziaria ha disposto il sequestro della salma che dovrà essere sottoposta ad autopsia e l'acquisizione della cartella clinica del settantatreenne

E' morto durante la degenza post-operatoria, a seguito di complicazioni. Tragedia al "San Giovanni di Dio" dove ha perso la vita un pensionato settantatreenne di Agrigento. Moglie e figli, ritenendo che sia stato vittima di un presunto caso di malasanità, hanno presentato una denuncia ai carabinieri. E i militari dell'Arma dopo aver informato il sostituto procuratore di turno, che ha aperto un fascicolo d'inchiesta, si sono già mossi per l'acquisizione della cartella clinica che verrà esaminata anche da degli specialisti. E' stato disposto, sempre dall'autorità giudiziaria, il sequestro della salma che verrà sottoposta ad autopsia. 

Il settantatreenne, pare, soffrisse di una patologia renale. Dopo il ricovero, i medici hanno deciso per un intervento chirurgico. Poi il trasferimento in Rianimazione e il decesso. Forse in seguito ad una emorragia. 

La Procura, nelle prossime ore, non potrà che iscrivere nel registro degli indagati i medici e gli infermieri che si sono occupati dell'agrigentino. Si tratta di passaggi di rito, indispensabili anche a garanzia degli stessi sanitari. Perché anche a loro dovrà essere data la possibilità di partecipare all'irripetibile esame autoptico. Spetterà proprio a questo delicatissimo accertamento stabilire cosa sia accaduto, perché l'anziano è morto e se vi sono state o meno responsabilità da parte dei medici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensionato muore dopo un intervento chirurgico, i familiari denunciano: la Procura apre inchiesta

AgrigentoNotizie è in caricamento