rotate-mobile
Cronaca Porto Empedocle

348 migranti salvati e condotti a Porto Empedocle e tre sbarchi con 76 a Lampedusa

Gli extracomunitari giunti nella città marinara dovranno adesso essere fotosegnalati e sottoposti a tampone rapido per la diagnosi del Covid e poi trasferiti sulle navi quarantena che sono già in banchina. Quaranta i minori che dovranno essere portati entro stasera in Puglia

Salvataggi, quasi in extremis, in acque internazionali e quasi 350 migranti arrivati a Porto Empedocle, ma sbarchi - quasi a ripetizione - a Lampedusa. Gli esodi di disperati non si fermano e così neanche i soccorsi e gli approdi. 

Ore 16,30. Salgono a tre gli sbarchi a Lampedusa. Dopo i 21 tunisini giunti stamani dopo essere stati intercettati dalla Guardia di finanza a circa 4 miglia dall'isola, altri due gruppi di migranti hanno raggiunto la più grande delle Pelagie. Sul primo barchino rintracciato sempre dalle Fiamme gialle a circa 2 miglia dalle coste lampedusane viaggiavano in 24, tra cui 5 donne e un minore, sul secondo 31 persone di origine subsahariana. Tra loro 17 erano donne. Anche loro sono stati condotti nell'hotspot di contrada Imbriacola, dove si trovano al momento oltre 350 migranti.

Ore 12,40.  Sbarchi anche a Lampedusa. Dopo il barcone con 70 persone a bordo, tra cui tre donne e altrettanti minori, rintracciati a circa 12 miglia a sud dell'isola dagli uomini della Capitaneria di porto e sbarcati ieri sera al molo Favaloro, un'altra carretta del mare con 21 tunisini, tra cui una donna e un  minore, è stata intercettata al largo della più grande delle Pelagie. Per tutti, dopo un primo triage sanitario, è stato disposto il  trasferimento nell'hotspot di contrada Imbriacola, dove, dopo gli  ultimi arrivi, sono circa 300 gli ospiti.

Ore 9,15. Sono 348, di cui 40 minori, i migranti che sono arrivati, a bordo del pattugliatore "Dattilo" della Guardia costiera, a Porto Empedocle. Il pattugliatore ha effettuato, in acque internazionali, il soccorso di un barcone stracarico che stata per affondare. Salvati i 348, ha poi, appunto, fatto rotta verso Porto Empedocle. 

I migranti verranno, adesso, sottoposti a tampone rapido per la diagnosi del Covid-19, fotosegnalati e poi smistati - sulla base delle direttive della Prefettura di Agrigento che opera d'intesa con il Viminale - fra le varie navi quarantena che sono già entrate al porto Empedoclino. Di questi 348, quaranta sono minori che dovranno arrivare in Puglia entro stasera. 

(Aggiornato alle ore 16,33)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

348 migranti salvati e condotti a Porto Empedocle e tre sbarchi con 76 a Lampedusa

AgrigentoNotizie è in caricamento