Mandorlo in fiore da record: è costato più di 530 mila euro, il festival del 2020 inizierà il 28 febbraio

Tracciato il consuntivo dell'iniziativa del 2019: gli spettacoli al chiuso hanno avuto una crescita di quasi il 7 e mezzo per cento, più 40% per "Mandorlara" e oltre 20 mila accessi alla Valle

Una delle precedenti edizioni del Mandorlo

Mandorlo in fiore, l'edizione 2020 avrà via il 28 febbraio e si concluderà il 9 di marzo. L'annucio, come era avvenuto già lo scorso anno, è stato fatto a margine della conferenza stampa di consuntivo della kermesse 2019, che, stando ai dati diffusi dagli organizzatori, ha raggiunto numeri da record, a partire dal costo, che ha ad oggi - conteggiando i soli impegni di spesa - superato le 530mila euro, al netto dei risparmi e delle somme versate dagli sponsor. Un dato che è dipeso anche dal gran numero di delegazioni straniere partecipanti e dalle diverse iniziative collaterali promosse.

La polemica sui bus-navetta, gli organizzatori: "Saranno riproposti, il sistema funziona"

Andando ai numeri, gli spettacoli al chiuso hanno visto una crescita di quasi il 7 e mezzo per cento (passando da 8.363 a 8.985 spettatori), e con il solo Festival internazionale del folklore che ha visto una crescita di oltre il 25,50% rispetto al 2017 (anno in cui gli spettacoli furono tre e non due, come avvenuto nel 2018) superando i 2360 spettatori.  Benissimo "Mandorlara" che ha visto crescere di quasi il 40% il numero di partecipanti agli show e ai laboratori di cucina e, bene anche gli accessi alla Valle dei Templi, cresciuti (senza considerare la domenica) del 7,54% con oltre 20mila accessi.

Mandorlo in fiore, Parello: "Dato positivo, possiamo fare grande la kermesse con gli agrigentini"

Già trapelato, comunque, qualche dettaglio dell'edizione 2020, a parte la data. Il "format" rimarrà sostanzialmente simile a quello di quest'anno, con la conferma del "Mandorlodromo", cioè l'area di spettacoli in piazza Vittorio Emanuele e piazza Aldo Moro, ritenuta una iniziativa centrale per consentire a tutti di godere a lungo dei patrimoni. L'anno prossimo sarà, come noto, l'anno dei 2600 anni dalla fondazione di Akragas, e il Mandorlo rientrerà, a quanto dicono gli organizzatori, perferramente nel contesto degli eventi di celebrazione del "compleanno della città". In tal senso il direttore del Parco, Giuseppe Parello, presente insieme al sindaco Lillo Firetto alla conferenza stampa (iniziata con un video muto dedicato all'assessore Sebastiano Tusa, recentemente deceduto) ha spiegato che la prossima edizione del Mandorlo guarderà con più attenzione ai popoli del Mediterraneo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Picchia la figlia e la moglie incinta spaccandole il naso", condannato 43enne

  • Cronaca

    Assunti da Moncada perchè raccomandati da Firetto? Il sindaco chiamato a testimoniare

  • Canicatti

    Va in escandescenze e rompe una bottiglia in testa ad un 25enne: il giovane è in ospedale

  • Cronaca

    Caso Mare Jonio, c'è il secondo indagato: Casarini finisce sotto inchiesta

I più letti della settimana

  • Vede palpeggiare la sorella dal balcone, scende e gli stacca l'orecchio a morsi: rinviati entrambi a giudizio

  • "Loggia segreta capace di condizionare la politica", due agrigentini coinvolti: una arrestata e l'altro indagato

  • Rubano camion e trattore, braccati dalla polizia tentano la fuga per le campagne: ladro precipita in un dirupo e resta ferito

  • Abbandonava cartoni e copertoni d'auto in via Gioeni, sorpreso e bloccato dal sindaco

  • Scoppia l'incendio in una casa, tragedia sfiorata: in ospedale un 60enne

  • L'omicidio di Alessandria, la vittima ha fatto il nome dell'assassino prima di morire

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento