La faida sull'asse Favara-Liegi, il Riesame: restano in carcere 6 indagati

In cella rimangono Antonio Bellavia, Calogero Bellavia, Calogero Ferraro, Carmelo Nicotra, Gerlando Russotto e Carmelo Vardaro

Un momento del blitz "Mosaico"

Il tribunale del Riesame di Palermo ha confermato il carcere per tre dei quattro arrestati nell'ambito dell'indagine "Mosaico" sulla faida che, dal 2015 al 2018, è divampata tra Favara e Liegi, in Belgio, con cinque omicidi e altrettanti tentati omicidi, alcuni dei quali mai denunciati.
L'inchiesta, coordinata dalla Dda di Palermo e dalla Procura di Liegi con l'ausilio delle agenzie Eurojust ed Europol, ha utilizzato  una joint investigation team, ossia una squadra comune internazionale di investigazione, con competenza su tutti gli Stati interessati. La faida sarebbe stata determinata da contrasti all'interno di un clan mafioso sulla gestione di traffici illegali tra i quali quelli di droga. Le tensioni all'interno dell'organizzazione avrebbero portato a una scissione in due bande.

La faida sull'asse Favara-Belgio, operazione "Mosaico": ultime due udienze al riesame

Gli arrestati - 4 finirono in manette in Sicilia, altri 3 a Liegi -  sono accusati di tentato omicidio, traffico di droga, estorsione e detenzione di armi. In carcere restano Antonio Bellavia, Calogero Bellavia, Calogero Ferraro, Carmelo Nicotra, Gerlando Russotto e Carmelo Vardaro.

La faida sull'asse Belgio-Favara, cadono alcune accuse per Russotto

Scarcerato Vincenzo Vitello che era accusato di ricettazione. Calogero Bellavia accusato di essere stato il "vivandiere" del boss agrigentino Gerlandino Messina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ricerca: "Chi ha questo gruppo sanguigno è più protetto dal Covid"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento