Le pistolettate ai tecnici che installavano le microspie, il consulente: "Colpi verso il basso"

La difesa punta a dimostrare che non si è trattato di un tentato omicidio, l'esperto balistico sarà sentito in aula

Paolo Greco

I colpi sono stati esplosi "dall'alto verso il basso, con un'inclinazione di 55 centimetri". E' la conclusione alla quale è giunto l'esperto balistico Luigi Bombassei De Bona, consulente dell'avvocato Francesco Lumia, difensore del ventitreenne Paolo Greco, accusato di tentato omicidio ai danni di tre installatori di microspie a cui avrebbe sparato addosso dopo essersi accorto che stavano collocando le cimici in incognito davanti alla sua abitazione.

Il consulente della difesa, che sarà sentito in dibattimento alla prossima udienza su richiesta dello stesso pm, in sostanza, arriverebbe alla conclusione che i colpi potrebbero essere stati esplosi per intimidire o per ferire e non per uccidere visto che avrebbe puntato verso il basso. Greco, in ogni caso, ha sempre negato di essere lui l'uomo che ha sparato.

"Voglio un confronto con i tecnici che dicono che sono stato io a sparargli, sono del tutto estraneo. Sono certo che, se mi vedessero in faccia, direbbero che non sono stato io" - aveva replicato.

"Ha iniziato a fare fuoco, ha puntato ad altezza d'uomo. Si è sentito chiaramente il rumore dell'arma che si è inceppata, forse siamo vivi per questo. Gli ho tirato addosso una scala per cercare di difendermi, i poliziotti hanno sparato dei colpi in aria per farlo desistere e, alla fine, è fuggito". Era stato questo il drammatico racconto dei tre tecnici scampati all'agguato mentre, l’8 marzo dell’anno scorso, nel cuore della notte, scortati dalla squadra mobile, installavano delle cimici in incognito nell'ambito di un'indagine per usura a carico dello stesso ventenne e del padre: proprio questa mattina, per questa vicenda, è iniziato il processo. 

Il processo, adesso, si concentra sulla traiettoria dei colpi, decisiva per configurare l'ipotesi di tentato omicidio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Paura e contagi fuori controllo nell'Agrigentino, Cuffaro sbotta: "La verità? Siamo in mano a nessuno"

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento