rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cause non chiare / Licata

Brucia stabilimento balneare, salvato appena in tempo con un escavatore

Con il mezzo pesante parcheggiato a ridosso dell’arenile sono state gettate diverse colate di sabbia sulle fiamme. La polizia ha avviato le indagini

E' stato salvato appena in tempo. Le fiamme hanno aggredito, e danneggiato, lo stabilimento balneare, che si occupa anche di ristorazione, nei pressi della spiaggia di Mollarella, ma l'intervento tempestivo di alcuni licatesi ha permesso di scongiurare la distruzione. Con un escavatore, parcheggiato a ridosso dell’arenile, hanno gettato diverse colate di sabbia sulle fiamme e di fatto hanno spento l'incendio.

I danni maggiori si sono avuti in cucina, ma per il resto la struttura è salva. Sul posto già dalla notte i poliziotti del commissariato di Licata, che dopo avere informato la Procura di Agrigento, hanno aperto un'indagine stabilire la natura del rogo. Nessuna ipotesi ieri veniva esclusa, neanche quella dell'attentato incendiario che, almeno a livello investigativo, risultava essere quella privilegiata. 

C'è stato un tempo in cui di questi tempi, anzi nei mesi precedenti, i roghi di stabilimenti balneari ad Agrigento, Siculiana, Licata erano quasi sistematici. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia stabilimento balneare, salvato appena in tempo con un escavatore

AgrigentoNotizie è in caricamento