rotate-mobile
Martedì, 26 Settembre 2023
Controlli / Villaseta

"Hanno realizzato forno, cucina in muratura, pavimento e box": scoperti due nuovi casi di abusivismo edile

Ai proprietari degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, i funzionari del Comune hanno già ordinato di demolire e rimuovere tutto, ripristinando i luoghi, entro 60 giorni

Uno ha realizzato un forno, una cucina in muratura ed ha pavimentato l'area esterna per circa 150 metri quadrati. Ma ha anche collocato una struttura prefabbricata in alluminio e vetro sul balcone a piano terra, realizzando una scaletta in ferro. Ed ha modificato l'apertura di uno dei due sportellini di areazione dei "vuoti tecnici" in porta d'accesso al seminterrato.

L'altro ha invece collocato una prefabbricata e a poca distanza ha realizzato un box di ferro di 22 metri quadrati. E' in via Mongitore, a Villaseta, che la sezione Vigilanza edilizia della polizia municipale ha scoperto i due nuovi casi di abusivismo edilizio. 

Nuove costruzioni e ristrutturazioni senza concessione edile: scoperti 5 casi in 30 giorni

Ad entrambi gli agrigentini - proprietari di alloggi di edilizia residenziale pubblica - i funzionari del Comune hanno ordinato di demolire e rimuovere gli abusi edili entro 60 giorni. "In caso di difetto, si procederà alla demolizione d'ufficio a spese degli agrigentini" - sono stati entrambi avvisati - . Naturalmente qualora le opere abusive dovessero essere state poste sotto sequestro sarà prima necessario chiedere il dissequestro al giudice. 

Non si tratta, naturalmente, delle prime scoperte di abusivismo edile fatte a Villaseta. Né tanto meno - questo è certo - saranno le ultime. I controlli vanno, infatti, avanti. E non soltanto nel rione di Villaseta, ma in tutta la città. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hanno realizzato forno, cucina in muratura, pavimento e box": scoperti due nuovi casi di abusivismo edile

AgrigentoNotizie è in caricamento