rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Polizia municipale

Nuove costruzioni e ristrutturazioni senza concessione edile: scoperti 5 casi in 30 giorni

Gli abusi sono stati registrati tanto in centro, quanto in periferia: in un cortile, all'angolo con vicolo Saieva; in contrada Zunica, in via Degli Oleandri, in via Magellano e in contrada Baracca

Non si è "estinto". Il fenomeno dell'abusivismo edilizio, seppur ridimensionato rispetto ai decenni passati, in terra di Agrigento continua ad essere "vivo" e "vitale". Lo dimostrano tutte le scoperte fatte, sistematicamente, dagli agenti della polizia municipale e dai tecnici di palazzo dei Giganti. E lo evidenziano, ancor di più, i cinque casi registrati nel sono mese di giugno. Casi di opere realizzate in totale assenza di concessione edilizia, ben quattro, e di ristrutturazione, sempre in assenza o in difformità di autorizzazione. 

Gli abusi edili sono stati registrati tanto in centro, quanto in periferia: in un cortile, all'angolo con vicolo Saieva; in contrada Zunica, in via Degli Oleandri, in via Magellano e in contrada Baracca. Dieci, in totale, gli agrigentini ritenuti responsabili degli abusi. Cittadini che, nelle prossime settimane, si vedranno notificare le ordinanze di demolizione e ripristino dei luoghi. Provvedimenti a cui dare esecuzione nel tempo stabilito, altrimenti il Comune - questo prevede il dispositivo - si sostituirà a loro e procederà in loro danno. 

"Hanno sopraelevato il muro di confine nell'abitazione che si affaccia sul mare", diffidate le due proprietarie

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove costruzioni e ristrutturazioni senza concessione edile: scoperti 5 casi in 30 giorni

AgrigentoNotizie è in caricamento