rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Favara

Sparì con 450 mila euro dei clienti della Posta, incendiato il portone di casa all'ex impiegato

Qualcuno ha prima cosparso l'uscio di liquido infiammabile e poi ha appiccato il fuoco. I carabinieri hanno già avviato le indagini

Nessun dubbio sul fatto che si tratti di un incendio doloso. Qualcuno ha prima cosparso il portone, in via Belluno, di liquido infiammabile e poi ha appiccato il fuoco. "Bersaglio" dell'intimidazione è stato l'ex impiegato delle Poste di Favara che aveva determinato un ammanco - di ben 450 mila euro - nell'ufficio postale di via Carlo Alberto dove lavorava. 

Dipendente delle Poste sparito da 6 mesi con un "bottino" di 450 mila euro

Erano le 2,30 circa, stanotte, quando l'attentato incendiario è stato messo a segno. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. Al lavoro, per ore ed ore, anche i carabinieri della tenenza di Favara che hanno, appunto, già avviato le indagini. 

La scoperta dell'ammanco nell'ufficio postale venne fatta dopo una temporanea chiusura dell'ufficio "Favara 2" per il caso della rapina messa a segno con un'auto utilizzata come "ariete" per sfondare la vetrata di ingresso. 

Rapina con "spaccata" all'ufficio postale, in tre portano via 110 mila euro 

I carabinieri, adesso, stanno cercando di identificare l'autore dell'intimidazione che non è escluso possa essere strettamente collegato proprio con il furto realizzato, dall'impiegato, all'ufficio postale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparì con 450 mila euro dei clienti della Posta, incendiato il portone di casa all'ex impiegato

AgrigentoNotizie è in caricamento