rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cassazione / Porto Empedocle

Ricorso inammissibile per la Cassazione: confisca definitiva di un appartamento a condannato per usura

Si tratta di un immobile nella disponibilità di Alfonso Zambito, cinquantenne empedoclino, condannato nell'ambito del processo scaturito dall'inchiesta "Easy Money"

Il ricorso è stato rigettato dalla Cassazione. Passa, in via definitiva, allo Stato un appartamento nella disponibilità di Alfonso Zambito, cinquantenne empedoclino, condannato nell'ambito del processo scaturito dall'inchiesta "Easy Money" per il reato di usura. Il bene immobile confiscato ha un valore di circa 180 mila euro e si trova lungo la strada statale 115. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. La Cassazione ha, di fatto, ritenendo inammissibile il ricorso presentato, confermato la decisione del tribunale di Agrigento prima e della Corte d'appello dopo. 

Operazione "Easy money", confiscato appartamento ad un condannato per usura

La misura era arrivata nel settembre del 2020 ad esito di mirati accertamenti patrimoniali effettuati dal personale dell’ufficio Misure di prevenzione patrimoniali della divisione polizia Anticrimine - avevano reso noto dalla Questura - . Il questore ha avanzato proposta di confisca del bene immobile sulla base dei risultati investigativi dell’operazione "Easy money" sviluppata dalla Squadra mobile nel 2010. Inchiesta che è sfociata nella condanna di 8 persone ritenute responsabili del reato di usura in concorso.

Operazione "Easy money", sequestro di beni per 500 mila euro ad Alfonso Zambito

Le indagini sono scaturite dalle dichiarazioni di una vittima, Paolo Ferrara, che ha denunciato agli investigatori un vasto giro di usura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricorso inammissibile per la Cassazione: confisca definitiva di un appartamento a condannato per usura

AgrigentoNotizie è in caricamento