Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Discarica di Consolida, via ai lavori per ridurre i rischi ambientali

Le attività avranno un costo di circa 120mila euro e serviranno per limitare lo sversamento di percolato

Via ai lavori di messa in sicurezza ed eliminazione dei rischi di inquinamento (o almeno, si proverà a limitarli) connessi alla "bomba ecologica" dell'ex discarica comunale di contrada Consolida, tra Agrigento e Aragona. Una vasta area in cui il comune capoluogo ha sotterratto per anni in modo indifferenziato i propri rifiuti senza, a quanto si potrebbe dedurre dagli effetti, mettere in atto una serie di misure che potessero salvaguardare il territorio nel futuro.

Discarica di contrada Consolida: il percolato minaccia i fiumi

Le risorse stanziate ammontano ad oltre 120mila euro e permetteranno di realizzare dei lavori di drenaggio delle acque miste a percolato che arrivano dall'area della discarica. Un problema enorme, che da anni si tenta di contrastare con interventi "tampone" per evitare che i liquami, gravemente inquinanti, raggiungano il vallone Consolida e i fiumi.

La bonifica dell'intero sito è un'ipotesi di cui si discute da almeno 10 anni, cioè da quando la Polizia provinciale intervenne per la prima volta sui luoghi rilevando i rischi ambientali. L'intervento avrebbe un costo stimato di alcuni milioni di euro e, al momento, non vi è però alcuna progettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Consolida, via ai lavori per ridurre i rischi ambientali

AgrigentoNotizie è in caricamento