Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Due casi sospetti di Covid-19 al "San Giovanni di Dio", arrivato il primo tampone: è negativo

Nel giro di poche ore si attende l'esito del test rinofaringeo effettuato su un altro paziente. Aumentano i ricoverati: uno al "Sant’Elia" di Caltanissetta, un anziano ad Enna, ieri un uomo è finito a Caltagirone e tre si trovano, in camere singole, dell’unità operativa di Medicina generale del "Giovanni Paolo II" 

(foto ARCHIVIO)

Due sospetti casi di Coronavirus - nel giro di 24 ore - al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. Per uno dei due - il paziente è giunto giovedì sera in contrada Consolida - è stata già fatta chiarezza: tampone rinofaringeo negativo. 

Arriva paziente in difficoltà respiratorie, scoppia il panico al pronto soccorso: falso allarme Coronavirus

Ieri, è però arrivato - ed è stato appunto il secondo nel giro di poche ore - un altro sospetto caso di Covid-19.  I medici agrigentini sono in attesa dell’esito del secondo tampone. Ad oggi, tranne ultim'ore o aggiornamenti ufficiali da parte della Regione, i contagiati sono 18 e tutti gravitano, tranne un riberese rientrato da Bergamo, in una porzione ben precisa: Sciacca, Ribera e Santa Margherita Belice. 

Emergenza Coronavirus: nuovi tamponi positivi, salgono a 4 i pazienti ricoverati

Dei 18, un paziente - il medico, una donna 49enne, dell'ospedale "Giovanni Paolo II" di Sciacca - è ricoverato a Malattie infettive del "Sant’Elia" di Caltanissetta. Vi era stata portata lo scoro 7 marzo. All'ospedale di Enna, il giorno seguente  (l’8 marzo), è stato ricoverato un 85enne, da ieri è ricoverato al presidio di Caltagirone un altro paziente. Si tratta di un anziano che, per varie patologie, era già ricoverato al reparto Medicina dell'ospedale di Sciacca. Tre sono i ricoverati - due dei quali verosimilmente per altre patologie - in camere singole dell’unità operativa di Medicina generale del "Giovanni Paolo II". I ricoverati, fatta eccezione per la dottoressa, sono persone anziane: ultra ottantenni e hanno divere patologie. Il resto dei positivi sono, invece, asintomatici e sono posti in isolamento domiciliare. 

Si allargano i contagi da Coronavirus, c'è il terzo caso a Ribera e il primo a Santa Margherita Belice
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due casi sospetti di Covid-19 al "San Giovanni di Dio", arrivato il primo tampone: è negativo

AgrigentoNotizie è in caricamento