menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Emergenza Coronavirus: nuovi tamponi positivi, salgono a 4 i pazienti ricoverati

Quarto caso a Ribera dove altre tre persone, fra cui un bambino, sono stati sottoposti a test. Complessivamente 16, fra cui molti operatori sanitari, gli affetti da Covid-19 di Sciacca. La Regione ha comunicato, per questa provincia, 18 contagi all'unità di crisi nazionale

Ad Agrigento sono - ufficialmente: stando ai dato segnalati dalla Regione Siciliana all'unità di crisi nazionale - 18 i contagiati da Coronavirus. Uno in più rispetto a 24 ore fa (il dato è aggiornato alle ore 12 di oggi ndr.). Ma c'è - e lo ha reso noto sempre la Regione -  anche un nuovo ricoverato: ieri risultavano tre pazienti in ospedale, oggi ne risultano quattro.

Coronavirus e informazione disordinata, giornalisti invocano trasparenza

Quei dati che non tornano 

Il dato aggiornato della Regione parla di 18 contagiati (anche l'ultimo test positivo dovrebbe appartenere a Sciacca) per la provincia di Agrigento. Stando a quanto filtra da diverse, e autorevoli fonti: sindaci e medici, da Sciacca e da Ribera, i numeri però non sembrerebbero tornare. A Sciacca - è emerso stamattina - i contagiati dovrebbero (il condizionale è d'obbligo ormai) essere 16. A Ribera, sempre oggi, è emerso che vi sarebbe un quarto caso. E a questi si dovrebbero aggiungere il caso di Santa Margherita Belice (che rientra negli 11 tamponi positivi all'ospedale di Sciacca) e quello di un presunto contagio a Menfi. Il sindaco di Menfi, Marilena Mauceri, in un video-messaggio parlava di due casi. 

Coronavirus: in Sicilia due ospedali hub per acquisto farmaco artrite

Si aggrava il quadro epidemiologico 

Nuovi tamponi positivi e un paziente in più ricoverato. Sembra aggravarsi, anche se i numeri restano per fortuna bassi, il quadro infettivo da Coronavirus nell'Agrigentino. I nuovi tamponi risultati positivi, secondo quanto è stato reso noto dal sindaco di Sciacca: Francesca Valenti, sono tutti di operatori sanitari e rientrano in quanto accaduto all'ospedale "Giovanni Paolo II". Vi sarebbe poi un nuovo tampone positivo anche a Ribera dove, pare, che si attendano esiti di altri test. Secondo quanto ufficializzato dalla Regione, se per l'intera isola si sono registrati - nelle ultime 24 ore - 130 casi in più, per l'Agrigentino viene comunicato un nuovo ricovero. Sono, al momento, 4 le persone - affette da Covid-19 - in ospedale.

Emergenza sanità, La Rocca Ruvolo: "Possibile Covid hospital a Ribera"

Cinque tamponi positivi a Sciacca

Sono 16 i casi accertati solo all'ospedale di Sciacca. L'esame degli oltre 100 tamponi eseguiti al "Giovanni Paolo II" - dopo il contagio del medico 49enne, una donna, del reparto di Medicina tuttora ricoverata al "Sant'Elia" di Caltanissetta - ha rivelato altre 5 persone colpite. Si tratta, in particolare, di
4 operatori sanitari e di un paziente. A confermare la notizia il direttore sanitario Gaetano Migliazzo, il quale ha precisato che l'ospedale continua a funzionare regolarmente. I cinque contagiati da Covid-19 vanno ad aggiungersi agli 11 che erano già stati accertati nei giorni scorsi. "I risultati dei nuovi tamponi hanno fatto registrare altri cinque casi positivi riconducibili alla situazione emersa qualche giorno fa nell’ospedale di Sciacca - ha detto in un video-messaggio, il sindaco di Sciacca Francesca Valenti - . Il nostro ospedale, in questo momento, sta vivendo una situazione particolarmente difficile".

Coronavirus, aumentano i contagi: cinque casi in più per la provincia

“E’ un aumento previsto e prevedibile - ha spiegato il sindaco di Sciacca - e dobbiamo aspettarci un picco anche nelle prossime settimane. Dobbiamo capire che ci saranno giorni difficili da affrontare. Ringrazio tutti gli operatori della sanità che, assieme a operatori di altri settori, lavorano giorno e notte per la tutela della nostra salute. C’è grande attenzione da parte di tutte le autorità – ha proseguito il sindaco Valenti - . Ho avuto rassicurazioni dal Governo regionale, dal prefetto, dalla direzione dell’Asp che si stanno mettendo in campo tutti i possibili interventi per la provincia di Agrigento e in particolare per Sciacca. Ma ho chiesto e chiederò di più per Sciacca, in questo momento difficile, perché abbiamo bisogno di aiuto e di attenzioni”.

Si allargano i contagi da Coronavirus, c'è il terzo caso a Ribera e il primo a Santa Margherita Belice

Il sindaco ha ribadito l'’appello a restare a casa. “Oggi – ha detto – ho ricevuto una nota del questore di Agrigento che specifica che si può uscire solo per ipotesi eccezionali. Ci sono controlli, anche sulla veridicità delle dichiarazioni. Stare a casa è fondamentale per superare questo momento di difficoltà. Ognuno, responsabilmente, deve fare la propria parte: solo stando uniti si vincono le battaglie”.  A Sciacca, così come in altre realtà, continua l’opera straordinaria di disinfezione nella città, con personale e mezzi della Protezione civile e del volontariato.

Positivo al tampone del Coronavirus va al supermercato: ecco l'indagato di Sciacca

Nuovo caso a Ribera, sottoposto a tampone pure un bimbo

Intanto a Ribera, altre tre persone - fra cui un bambino - sono stati sottoposti a tampone rinofaringeo e i risultati dovrebbero arrivare, nelle prossime ore, dal Policlinico. Ma a Ribera c'è un quarto caso di tampone Covid-19 positivo. A quanto pare, anche questo nuovo caso risulta riconducibile al "focolaio" dell'ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca. 

Coronavirus: l’aggiornamento oggi in Sicilia

Ecco il quadro riepilogativo della situazione nell’isola, aggiornato alle ore 12 di oggi (venerdì 13 marzo), in merito all’emergenza Coronavirus, così come comunicato dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale. Dall'inizio dei controlli, i tamponi negativi analizzati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 1.496, sono stati trasmessi all'Istituto superiore di sanità, invece, 130 campioni (15 più di ieri). Risultano ricoverati 44 pazienti (dieci a Palermo, quindici a Catania, sei a Messina, uno a Caltanissetta, quattro ad Agrigento, due a Enna, due a Siracusa  e quattro a Trapani) di cui solo 7 in terapia intensiva, mentre 82 sono in isolamento domiciliare, due sono guariti e due deceduti.

Il dettaglio sulle province 

Questi i casi di Coronavirus riscontrati nelle varie province dell’isola, aggiornati alle ore 12 di oggi (venerdì 13 marzo), così come segnalati dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale. In totale sono 130 i pazienti, di cui 44 ricoverati (solo 7 in Terapia intensiva), 82 in isolamento domiciliare, due guariti e due deceduti. Questa la divisione nelle varie province: Agrigento, 18; Caltanissetta, 2; Catania, 57; Enna, 2; Messina, 9; Palermo, 28; Ragusa, 2; Siracusa, 8; Trapani, 4.

Coronavirus, Razza: "Sospendere attività chirurgiche non urgenti"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento