rotate-mobile
Le regole / Sciacca

Carnevale di Sciacca, arrivano le ordinanze su viabilità, musica, oggetti pericolosi e alcolici: tutto quello che c’è da sapere

La kermesse è pronta a cominciare, disposte modifiche sostanziali al traffico nei weekend del 20 e 21 e del 27 e 28 maggio. Pugno duro sulla somministrazione di bevande in vetro o lattine. Previsti anche orari specifici in cui effettuare intrattenimento musicale

Con il Carnevale di  Sciacca ormai alle porte, nel segno della ripartenza in un momento “fuori stagione” dopo lo stop imposto dalla pandemia, l’amministrazione comunale ha emanato diverse ordinanze che regolamentano settori specifici: dalla viabilità all’intrattenimento musicale passando per la vendita di alcolici.

Il traffico

Il provvedimento di disciplina della viabilità nell’area degli spettacoli interessa direttamente la polizia municipale che ha elaborato un piano che regolerà la circolazione stradale nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 e sabato 27 e domenica 28 maggio 2023, giorni in cui ci saranno le sfilate dei carri allegorici e dei gruppi coreografici e gli spettacoli sul palco in via Allende.

I varchi di ingresso e uscita (tramite biglietto) saranno presidiati da personale della ditta “Meridiana” nelle vie Allende, Orazio Capurro, Vincenzo Lanza e Fratelli Bellanca.

I varchi di emergenza sono quelli in via Luigi Einaudi, via Giorgio La Pira, via Cesare Pavese e via Salvador Allende. Divieto di transito a 200 metri eccetto residenti nell’area di intersezione stradale Amendola/Miraglia/Allende. Divieto di transito eccetto residenti nella via Orazio Capurro in corrispondenza dell’area di intersezione con la via Quasimodo. Divieto di transito eccetto residenti nella via Quasimodo in corrispondenza dell’area di intersezione con la via Luigi Einaudi. Divieto di transito eccetto residenti nella via Giorgio la Pira in corrispondenza dell’area di intersezione con la via Antonio Segni. Divieto di transito eccetto residenti nella via Vincenzo Lanza in corrispondenza dell’intersezione con la via Antonio Segni. Divieto di transito eccetto residenti nella via Fratelli Bellanca in corrispondenza dell’intersezione con la via Antonio Segni. Divieto di transito eccetto residenti e operatori Polizia di Stato nella via Cesare Pavese in corrispondenza dell’intersezione con la via Antonio Segni. Obbligo di svolta a sinistra per tutti i veicoli circolanti nella via Salvador Allende in corrispondenza dell’intersezione con la via Jacopo Ruffini. Divieti di sosta 0-24 (ambo i lati) nelle vie Orazio Capurro, Giorgio La Pira, Luigi Einaudi, Fratelli Bellanca, Cesare Pavese, Vincenzo Lanza, area di intersezione Anna Frank/Viale Leonardo Sciascia/via Bellanca, corso Accursio Miraglia nel tratto compreso tra l’intersezione con piazza La Rosa e via delle Dalie. Presidio medico in via Orazio Capurro, via Luigi Einaudi, via Vincenzo Lanza e via Salvador Allende. Presidio antincendio in via Lanza e via Luigi Einaudi. Punto di soccorso e Protezione civile presso il museo del Carnevale ubicato nella via Fratelli Bellanca. Stalli di sosta a servizio delle persone diversamente abili nei parcheggi nel lato nord della via Giorgio La Pira.

Saranno mantenuti i seguenti parcheggi previsti nel piano di sicurezza: parcheggio gratuito autobus turistici: via Anna Frank e via dei Tonnaroti con servizio navetta a pagamento della Ditta Aeternal; parcheggio gratuito autovetture: via Ritacco presso l’Area di Protezione Civile, sita nella Strada di collegamento tra il Corso A. Miraglia e la S.S. 115, con servizio navetta a pagamento; parcheggio gratuito Caravan: Ex Galoppatoio area limitrofa area di Protezione Civile;

Vendita di alcolici

Il sindaco Fabio Termine ha emesso un’ordinanza di divieto di vendita per asporto e somministrazione di bevande alcoliche in occasione delle giornate del Carnevale di Sciacca. Il provvedimento, su proposta della Polizia Municipale, rientra tra le misure di pubblico interesse, di tutela dell’incolumità pubblica, di sicurezza, ordine pubblico e decoro urbano. Nei giorni del Carnevale è disposto il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche di qualsiasi gradazione, nonché di bevande di qualsiasi tipo in contenitori di vetro o lattine in tutto il territorio comunale sabato 20 maggio dalle ore 14 sino alla mezzanotte; domenica 21 maggio dalle ore 00,01 sino alle ore 8 del giorno 22 maggio; sabato 27 maggio dalle ore 14 sino alla mezzanotte; domenica 28 maggio dalle ore 00,01 sino alle ore 8 del giorno 29 maggio. Le attività interessate sono esercizi di vicinato, grande distribuzione (supermercati e centri commerciali), vendita al dettaglio e distributori automatici; ttività autorizzate al commercio fisso e ambulante su aree pubbliche e private; ristoranti, bar, pub e locali dove vengono somministrati alimenti e bevande.

I titolari e gestori di esercizi commerciali (ristoranti, bar, pub e locali dove vengono somministrati alimenti e bevande) muniti della licenza prevista dall’articolo 86, primo comma, del TULPS hanno l’obbligo di interrompere la vendita per asporto, di bevande alcoliche e superalcoliche, di bevande in lattine o contenitori di vetro. È consentita la somministrazione e consumo esclusivamente al banco o ai tavoli con divieto per l’esercente di somministrare bevande alcoliche a persone in stato di manifesta ubriachezza. Per la vendita e somministrazione di bevande alcoliche su spazi o aree pubbliche diversi dalle pertinenze degli esercizi muniti della licenza prevista dall’articolo 86, primo comma, del TULPS, si applicano i divieti di cui all’articolo 14-bis, comma 2, della legge 30 marzo 2001, n. 125 (divieto di somministrazione di alcolici dalle ore 24).

Piccoli intrattenimenti musicali

Il sindaco Fabio Termine ha firmato un’ordinanza per consentire lo svolgimento nei pubblici esercizi di piccoli intrattenimenti musicali fino alle ore 3,30, del giorno successivo, nelle date in cui è stato programmato il Carnevale di Sciacca 2023, ovvero 20 e 21, 27 e 28 maggio. Il provvedimento modifica l’ordinanza 112 del 2008 di “Disciplina sulle attività rumorose nei cantieri, artigianali e nei pubblici esercizi per lo svolgimento di piccoli intrattenimenti musicali”. L’ordinanza è limitata al solo periodo carnascialesco per lo svolgimento di eventuali piccoli intrattenimenti musicali e serate danzanti giustamente autorizzate nel territorio comunale. L’ordinanza del 2012 prevede, infatti, “che tutte le manifestazioni temporanee rumorose in luogo pubblico o aperto al pubblico, inserite nella tabella A, possono svolgersi fino alle ore 2,00”. Considerata la particolarità delle giornate, e la possibilità di poter intervenire con una deroga, il sindaco Fabio Termine ha ritenuto opportuno e utile emettere un proprio provvedimento per prolungare il limite per lo svolgimento dei piccoli intrattenimenti musicali, dalle ore 2 alle ore 3,30.

Vendita di oggetti e materiali pericolosi

Il provvedimento, predisposto dalla polizia municipale, ordina l’istituzione per le attività commerciali in forma fissa o itinerante, sia su aree private che su aree pubbliche, il divieto di vendita di martelletti, clave, bombolette spray, stelle filanti ed oggetti similari, che possono arrecare danno e disturbo e/o molestia alle persone durante il periodo di svolgimento del Carnevale 2023, oltreché pericolo in senso lato per la pubblica incolumità; l’istituzione per le attività commerciali di qualsivoglia genere di merceologia proposta in vendita il divieto di transito e/o di sosta delle strutture di vendita utilizzate, sia di tipo fisso (bancarelle, palchetti, ecc.) che amovibili (carrelli con ruote e similari) in tutto il circuito di sfilata dei carri allegorici e nelle aree ad esso adiacenti, ad eccezione delle strutture di vendita appositamente autorizzate e che trovano posizionamento nelle aree all'uopo individuate dal Comune di Sciacca; l’istituzione del divieto per tutte le persone che si trovano sulle vie pubbliche di svolgimento della manifestazione e delle sue adiacenze, di portare al seguito e di utilizzare martelletti, clave, bombolette spray, stelle filanti ed oggetti similari che sia atti anche solo potenzialmente a disturbare e/o offendere; l’istituzione del divieto di vendita ed utilizzo di petardi, mortaretti e giochi pirotecnici similari che possano costituire pericolo per l'incolumità pubblica, oltre che disturbo agli animali d'affezione, così come l'eventuale utilizzo di spray al peperoncino e/o contenenti sostanze urticanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale di Sciacca, arrivano le ordinanze su viabilità, musica, oggetti pericolosi e alcolici: tutto quello che c’è da sapere

AgrigentoNotizie è in caricamento