rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca Canicattì

Auto devastate con un chiodo: due nuove denunce nel giro di pochi giorni

A rivolgersi ai poliziotti, chiedendo che venga fatta chiarezza e venga individuato l’artefice del danneggiamento, sono stati i proprietari delle utilitarie

Due autovetture – una Kia Sportage e una Audi A1 – sono state danneggiate, e anche pesantemente, con un chiodo o forse una chiave. A denunciare i due diversi episodi, al commissariato di polizia, sono stati i rispettivi proprietari. E gli agenti hanno, naturalmente, subito avviato le indagini.

La Kia Sportage era stata lasciata parcheggiata in via Pavese, a Canicattì. Durante la notte, qualcuno ha graffiato tutta la carrozzeria, in particolare il cofano anteriore, il paraurti, lo sportello posteriore e il tetto. A rivolgersi ai poliziotti, chiedendo che venga fatta chiarezza e venga individuato l’artefice del danneggiamento, è stato il proprietario: un quarantenne disoccupato. La macchina è risultata essere comunque assicurata contro i raid vandalici. Esattamente come l’Audi A1 utilizzata da una quarantatreenne di Canicattì.

La donna era stata, per motivi di lavoro, prima a Caltanissetta e poi a San Cataldo ed è al ritorno a Canicattì che il marito s’è accorto che i quattro sportelli, il cofano, il parafango e il paraurti erano stati rigati. In questo caso, i proprietari della macchina non hanno saputo indicare dove il danneggiamento fosse avvenuto. E questo perché la donna non si era accorta dei danni nel momento in cui ha ripreso l’utilitaria. I poliziotti hanno raccolto la denuncia, a carico di ignoti, e hanno avviato le indagini. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto devastate con un chiodo: due nuove denunce nel giro di pochi giorni

AgrigentoNotizie è in caricamento