rotate-mobile
La polemica / Santa Margherita di Belice

Carcassa di cane carbonizzata, il sindaco: "Non è stato bruciato vivo, no al fango"

Il primo cittadino di Santa Margherita di Belice interviene ad alcuni giorni di distanza chiarendo alcuni aspetti di una vicenda che ha suscitato scalpore

Vigili urbani e Asp smentiscono l'ipotesi che il cane ritrovato carbonizzato nei giorni scorsi a Santa Margherita di Belice sia stato dato alle fiamme da vivo. A chiarirlo oggi sul quotidiano La Sicilia è il sindaco del piccolo centro dell'Agrigentino, che interviene dopo lo sdegno suscitato dalla denuncia presentata dall'associazione animalista "Ohana"  che, appunto, aveva ventilato l'ipotesi che qualcuno avesse ucciso in modo crudele un cane nelle campagne di Santa Margherita.

Una segnalazione che aveva fatto il giro d'Italia registrando anche l'intervento di movimenti animalisti di tutta Italia. Adesso è il neo primo cittadino Gaspare Viola ad intervenire sulle pagine del quotidiano catanese, dicendo "no" ad ogni notizia che possa "Accreditare l'idea che a Santa Margherita di Belice vi siano persone sociopatiche che producono sevizie agli animali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcassa di cane carbonizzata, il sindaco: "Non è stato bruciato vivo, no al fango"

AgrigentoNotizie è in caricamento