rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Incendi / San Leone / Viale delle Dune

"Divorato" dalle fiamme chiosco di viale Delle Dune, aperta un'inchiesta: cause non chiare

Stando a quanto è emerso, non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, taniche o inneschi. L'ipotesi investigativa che sembrerebbe essere privilegiata dalla polizia, senza però naturalmente escluderne altre, è quella di un rogo accidentale divampato dal laboratorio dove erano presenti apparecchiature elettriche

Il chiosco Borgo Santulì, lungo il viale Delle Dune a San Leone, è semidistrutto. La struttura in legno - che risultava essere, anche in questo periodo dell'anno, aperta e funzionante - è stata aggredita e devastata da un violento incendio. L'allarme, fra i soccorritori, è stato alto, anzi più che alto. Sono accorse le squadre dei vigili del fuoco del comando provinciale e i poliziotti della sezione Volanti della Questura. Idranti alla mano, i pompieri hanno cercato di circoscrivere le fiamme e salvare il salvabile, ma il fuoco ha distrutto larga parte della struttura: il laboratorio dove venivano preparati panini e alimenti. Laboratorio dove c'erano dei frigo e altre apparecchiature elettriche. 

Le fiamme divorano il "Borgo Santulì"

Stando a quanto è emerso, non sono state trovate tracce di liquido infiammabile, taniche o inneschi. La matrice del rogo viene ritenuta, al momento, "di natura incerta". Ma l'ipotesi investigativa che sembrerebbe essere privilegiata, senza però naturalmente escluderne altre, è quella di un rogo accidentale divampato proprio dal laboratorio dove erano presenti apparecchiature elettriche. E' stata naturalmente avvisata la Procura della Repubblica ed aperta un'inchiesta. 

incendio borgo santulì san leone-3

Lo scorso anno, sempre lungo il viale Delle Dune si sono registrati più principi di incendio in un chiosco - il Baraonda - chiuso da oltre un anno. Tre furono, all'epoca, i principi di incendio che si registrarono nel giro di 22 giorni. E fu proprio questo “dettaglio” temporale che, allora, apparve inquietante. Dell'attività investigativa, in quei precedenti casi, si sono occupati i carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Agrigento. Questo genere di eventi, inevitabilmente, hanno dell’inquietante perché c'è stato un tempo, fra Agrigento e gli altri Comuni costieri della provincia, in cui gli incendi di stabilimenti balneari e chioschi erano praticamente sistematici. 

Prende fuoco il Borgo Santulì, le immagini del rogo

(Aggiornato alle ore 11,40)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Divorato" dalle fiamme chiosco di viale Delle Dune, aperta un'inchiesta: cause non chiare

AgrigentoNotizie è in caricamento