Centro storico, rifinanziata la legge speciale: arriva un milione di euro

La somma era sulla "rampa di lancio" dal 2018, quando fu inserita nella legge finanziaria, ma a quanto pare non effettivamente corrisposta

Un cortile abbandonato del centro storico

La cifra non è esattamente di quelle che possono cambiare tutto, ma è certamente un primo inizio. Dopo l'annuncio dei giorni scorsi da parte del sindaco Franco Micciché, la Regione Siciliana ha provveduto con proprio decreto a rifinanziare, in parte, la legge speciale sul centro storico della città. In piccolissima parte, in realtà.

Centro storico, si torna a parlare della legge speciale per Agrigento

Un milioncino di euro tondi tondi (che si aggiunge al milione e mezzo destinato a Siracusa e ad un altro milione di euro che andrà a Ragusa) che in realtà, si legge nel provvedimento regionale sarà caricato sul bilancio 2020 della Regione ed era sulla "rampa di lancio" dal 2018, quando la somma fu inserita nella legge finanziaria di due anni fa ma a quanto pare non effettivamente corrisposta.

La legge regionale speciale sui centri storici del resto risale al 1985: quei soldi tuttavia non arrivarono mai ad Agrigento perché la città non fu pronta a riceverli, di fatto. Quella legge però prevedeva decine di milioni di euro. E oggi che accadrà?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento